Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
08 aprile 2013

La corazzata Bayern non si fida: "Sarà una Juve d'assalto"

print-icon
bay

Il Bayern festeggia il titolo vinto in Bundesliga, ma con moderazione. "Bisogna pensare alla Champions", ricorda il presidente Hoeness (foto getty)

Mercoledì il ritorno dei quarti di finale. Il presidente Hoeness: "Noi il miglior Bayern di sempre? Prima dobbiamo conquistare la Champions". E sulla festa moderata dopo la vittoria del campionato: "Offerto champagne ai giocatori, ma nessuno ha bevuto"

"A Torino ci aspetta l'assalto degli italiani". Il presidente del Bayern Monaco Uli Hoeness mette in guardia i suoi giocatori sui pericoli che potrebbero incontrare mercoledì sera, allo Juventus Stadium, nel ritorno dei quarti di finale. Fresco del ventitreesimo 'Meisterschale', conquistato solo due giorni fa, Hoeness punta al Grande Slam come conferma alla Bild: "Il miglior Bayern di tutti i tempi? Stiamo disputando una stagione fantastica. Ma per poter dire una cosa simile dobbiamo conquistare la Champions League".

Il massimo trofeo continentale, che manca dalla ricca bacheca dei bavaresi da 11 anni, è l'obiettivo dichiarato, al punto da non festeggiare il campionato più di tanto: "Otto giocatori hanno vinto per la prima volta il campionato. Si potrebbe quindi pensare che abbiano perso la testa dalla felicità, ma non è andata così. I giocatori hanno ascoltato musica folle in aereo, forse hanno anche ballato un po'. A ciascuno è stato offerto un bicchiere di champagne, ma credo che nessuno abbia bevuto. Nel complesso ho avvertito una concentrazione sul volo di ritorno come non mai. Questo stato d'animo prevale in tutto il club. C'è ancora tutto il tempo per festeggiare".