Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 agosto 2013

Uefa, Metalist squalificato. PAOK Salonicco in Champions

print-icon
pao

I giocatori del PAOK Salonicco possono esultare: la squadra rientra in Champions grazie alla squalifica del Metalist (Foto Getty)

La squadra ucraina lascia in anticipo l'Europa: lo ha deciso l'Uefa, per la combine di un match del campionato ucraino dell'aprile 2008. Ripescati i greci, che il 21 agosto affronteranno lo Schalke 04 negli spareggi di Champions

Si troveranno di fronte i greci del PAOK Salonicco e non gli ucraini del Metalist, i tedeschi dello Schalke 04, nella sfida di andata degli spareggi di Champions. Questa la decisione finale della Uefa, che ha escluso il Metalist per la combine del match di campionato del 19 aprile 2008 contro il Karpaty Lviv. "Il Paok non sarà sostituito negli spareggi di Europa League", ha aggiunto l'Uefa, "E il Maccabi Tel-Aviv, che avrebbe dovuto affrontare il club greco, accederà direttamente alla fase a gironi del torneo".

La risposta del Metalist: faremo ricorso al Tas -
"La combine si sarebbe verificata in un match del 2008, quando la società aveva un'altra proprietà", spiega Kostyantyn Pyvovarov, vicepresidente del Metalist. "Allo stesso tempo, il Metalist ha guadagnato lealmente sul campo il diritto a partecipare alla Champions League. La nostra squadra e i nostri tifosi meritano di partecipare alla principale competizione euroea", conclude, anticipando il ricorso al Tas e alla Corte Suprema Svizzera.

Chiusa parte dello stadio del Legia Varsavia -
Altre sanzioni firmate Uefa: 30.000 euro di multa e chiusura parziale dello stadio per il Legia Varsavia, i cui tifosi non potranno accedere a un settore dello stadio di casa in occasione del ritorno dei playoff di Champions contro i rumeni dello Steaua Bucarest, in programma il 27 agosto. La decisione arriva dopo i "comportamenti razzisti" tenuti dai tifosi polacchi nel secondo turno preliminare contro i gallesi del New Saints.