Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 novembre 2013

Galliani: "Balo resta al 101%". Silvio: "Al Milan servo io"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

I VIDEO . Barbara Berlusconi a Milanello per spronare la squadra in vista del match con il Celtic . L'ad rossonero conferma piena fiducia a SuperMario. Il presidente: penso proprio che il Milan avrebbe bisogno di me

Che Silvio Berlusconi abbia intenzione di mettere un po' le mani in casa rossonera, lo lascia capire chiaramente con una mezza frase che arriva alla vigilia del match di Champions contro il Celtic. "Penso proprio, a quello che vedo, che il Milan avrebbe bisogno di me", dice il patron rossonero a fronte di una situazione societaria, e relativa ai risultati sul campo, sempre più turbolenta.

Galliani: il Balo non si muove - "E' un momento che gira un po' così, a noi è successo ciò che è capitato all'Inter ieri, con il Genoa la palla non è voluta entrare. Balotelli? Resta con noi al 101%". Sono le parole di Adriano Galliani in partenza con la squadra da Malpensa per Glasgow dove il Milan affronterà il Celtic in Champions League. "Fino al rigore sbagliato con il Genoa Mario era il più grande tiratore, poi ne ha falliti due consecutivamente, questo è il calcio, lui è il nostro centravanti titolare nella buona e nella cattiva sorte", ha proseguito l'ad rossonero.

Un chiarimento per i tifosi - Sulla contestazione dei tifosi: "Sono un po' dispiaciuto, non sono arrabbiato - ha spiegato - Abbiamo raggiunto la Champions 11 volte negli ultimi undici anni, è capitato anche a Inter e Juventus di fare un sesto o un settimo posto". Sul chiarimento con i tifosi: "Kakà non ha fatto né bene né male - spiega ancora l'ad Milan -. Sono arrivati due ufficiali della Questura di Milano e mi hanno invitato gentilmente a fare questa cosa: non è stata una decisione mia ma della Polizia. Ho aderito a una richiesta della pubblica sicurezza di Milano, come qualunque persona normale". E Sul mercato: "Abbiamo le idee chiare, arriveranno un difensore e una mezzapunta o un attaccante esterno". Galliani non ha voluto, invece, commentare le voci circa il suo futuro lontano o meno dal Milan.

Balotelli ancora in ritardo - Per la seconda volta di fila, Mario Balotelli è arrivato a Milanello in ritardo rispetto all'orario di ritrovo per l'allenamento. L'attaccante del Milan si è presentato con oltre venti minuti di ritardo, circa il doppio rispetto a ieri, sull'appuntamento fissato alle 10.30 in vista della seduta delle 11.30, l'ultima prima della delicata sfida di Champions League in Scozia contro il Celtic.

Anche Barbara a Milanello - Barbara Berlusconi ha fatto visita alla squadra a nel centro sportivo di Carnago. "Date tutto quello che avete per il passaggio del turno in Champions League", è in sintesi l'esortazione trasmessa ai giocatori del Milan. Come si apprende, la figlia del presidente Silvio Berlusconi ha assicurato vicinanza da parte della proprietà alla squadra, che domani a Glasgow contro il Celtic deve dare il massimo per ipotecare la qualificazione agli ottavi finale, traguardo fondamentale da punto di vista sportivo ed economico.

Il colloquio con Montolivo - Una chiacchierata di circa un quarto d'ora fra Barbara Berlusconi e il capitano del Milan Riccardo Montolivo è andata in scena a Milanello. Come spiegano dal Milan, prima di pranzare con la squadra Barbara Berlusconi ha assistito agli ultimi venti minuti dell'allenamento nel centro sportivo, battuto da un vento forte e freddo, poi nella club house ha salutato alcuni giocatori, lo staff tecnico e infine si è intrattenuta con Montolivo.

I convocati per il Celtic - Sono 19 i giocatori convocati da Massimiliano Allegri per la sfidacontro il Celtic a Glasgow. Torna a disposizione Nocerino, out Mexes. Questo l'elenco  completo: Abbiati, Coppola, Ferrari, Abate, Bonera, Constant,  Silvestre, Zapata, Birsa, Cristante, De Jong, Emanuelson, Kaka',  Montolivo, Nocerino, Poli, Balotelli, Matri, Robinho.