Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
16 dicembre 2013

Ottavi, il Milan spera in una pesca di beneficenza

print-icon
cal

A mezzogiorno dal'urna di Nyon l'unica italiana rimasta in Champions può trovare nel prossimo turno il Real di Ancelotti, il Psg di Ibra e Thiago Silva, ma pure il Chelsea di Mourinho o l'Atletico di Simeone. Ecco gli intrecci pericolosi in agguato

di Luca Tommasini

Meglio ritrovare un ex amore o un ex nemico? Dall'urna di Nyon il Milan può pescare il Real di Ancelotti, il Psg di Ibra e Thiago Silva, ma pure il Chelsea di Mourinho o l'Atletico di Simeone, per sentire il sapore di derby anche in Champions. Nella categoria degli ex amori potremmo inserire persino Guardiola, anche se è rimasto un sogno irrealizzato da Berlusconi. C'è anche il suo Bayern campione d'Europa tra le squadre da evitare al sorteggio. I ricordi legati al Manchester United portano invece alla partita perfetta, la semifinale del 2007…

E infine c'è il Borussia Dortmund, l'occasione per vendicare il Napoli. Un avversario insidioso, ma non impossibile, considerando il ritardo di ben 12 punti sul Bayern in Bundesliga. A marzo poi, sarà tutta un'altra storia. Il Milan ha quasi il 30% di possibilità di fare un viaggio a Madrid, pescando una delle due squadre che hanno fatto più punti nei gironi, ben 16 su 18. Milan-Real sarebbe l'occasione della rivincita di Kakà, la grande emozione di Ancelotti, la paura di affrontare Cristiano Ronaldo, il capocannoniere della Champions con 9 gol.

Capitasse l'Atletico, invece sarebbe contento Abbiati di ritrovare la sua ex squadra, e Simeone di tornare a San Siro. Ma gli ex più temuti (e rimpianti) sono a Parigi… E proprio nessuno a Milanello ha voglia di trovarseli da avversari.