Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
09 dicembre 2014

La carica di Rudi: sarà come una finale, ce la possiamo fare

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Garcia, alla vigilia della sfida decisiva con il City, non ha dubbi: "Abbiamo dimostrato di poterci giocare questa opportunità. Sarà eccezionale se vinciamo, puntiamo all'exploit. Vogliamo qualificarci"

"E' un'amichevole domani, perchè tanta gente?". Rudi Garcia prova ad allentare la tensione con una battuta alla vigilia della sfida decisiva che la sua Roma giocherà contro il  Manchester City: in ballo c'è la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League.

Come una finale - "Tutte le partite sono importanti, ma per noi questo match è particolare. E' una finale. In teoria, dovremmo già essere fuori dai giochi alla sesta partita: siamo usciti dalla quarta fascia del sorteggio, il City è campione d'Inghilterra. Siamo stati inseriti nel girone più difficile della Champions, quando c'è stato il sorteggio ho detto che la qualificazione sarebbe stata decisa all'ultima giornata: era una speranza ma anche una convinzione, alleno questa rosa ogni  giorno e so cosa può fare in campo Ora possiamo giocarci questa finale in un Olimpico di fuoco, dobbiamo sfruttare ogni chance. Sarà eccezionale se vinciamo, puntiamo all'exploit", dice il tecnico giallorosso.


Imperativo: vincere - Alla Roma, in teoria, potrebbe bastare anche un pareggio. Garcia, però, non vuole dipendere dal risultato dell'altra sfida del girone: "Non abbiamo scelta, dobbiamo giocare per vincere: solo un successo ci consente di essere padroni del nostro destino, perchè non sappiamo cosa farà il Cska Mosca contro il Bayern Monaco, che è già qualificato e potrebbe perdere la seconda partita consecutiva".

City senza Aguero - La formazione inglese arriva a Roma con alcune assenze di rilievo. In attacco, mancherà in particolare Sergio Aguero. "E' un grande giocatore e un grande giocatore dovrebbe essere in campo. Mi dispiace non vederlo all'Olimpico. Sappiamo che il City è forte, ma noi vogliamo qualificarci e andare avanti. Bisogna pensare solo a noi, al nostro gioco e all'intensità da mettere in campo. Sarà difficile, ma sono sicuro che ce la possiamo fare", dice Garcia, convinto che la sua squadra abbia recuperato le energie dopo il faticoso pareggio ottenuto sabato contro il Sassuolo.

Carattere giallorosso
- "Posso solo evidenziare il grande spirito della Roma -dice Garcia -. La squadra ha giocato un tempo in 10 ed è riuscita a pareggiare. I ragazzi sono stati non bravi ma fantastici. Abbiamo recuperato e ora siamo pronti per la Champions. Non servono motivazioni speciali, piuttosto bisognerà usare anche la testa perchè sarà un match tattico".