Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 novembre 2015

Allegri chiede continuità alla Juve: "Ogni partita come se fosse una finale"

print-icon
all

Massimiliano Allegri chiede ai suoi di dare continuità ai risultati (Getty)

Alla vigilia del match di Champions contro il Borussia Moenchengladbach, l'allenatore bianconero sprona i suoi: "Se non ci riesce di giocare una bella partita dobbiamo sopperire con il carattere, ora servono i risultati". Sugli avversari: "Squadra veloce che in Germania sta vincendo tanto"

Una sola parola d’ordine: la continuità. Alla vigilia del match di Champions League contro il Borussia Moenchengladbach, Massimiliano Allegri indica la strada ai suoi: "Ora la continuità deve esserci per forza. E se non riesce la partita bellissima si deve sopperire con il carattere, per portare la fortuna dalla nostra parte, come è successo nel derby".

Il tecnico non si sbilancia sulla formazione: "Ho ancora qualche dubbio. Lichsteiner? E' a disposizione. Sarà in panchina, magari lo faccio giocare". La finale di Berlino, il 6 giugno scorso, "fa parte della storia, quest'anno è tutt'un'altra annata, dobbiamo rimetterci in discussione per cercare i presupposti utili a centrare gli obiettivi. Ma quando si partecipa alla Champions l'obiettivo non può essere che vincerla".

"La Champions è una competizione affascinante, che dà una visibilità mondiale. Ma ogni partita va giocata come fosse quella decisiva". Il Borussia Moenchengladbach "è una squadra molto veloce, non dobbiamo concedergli spazi per le ripartenze. E dovremo giocare molto bene sotto l'aspetto tecnico". "I tedeschi - aggiunge il tecnico bianconero - hanno vinto 6 partite di seguito in Bundesliga più un'altra in Coppa. Noi in campionato non siamo ancora riusciti a vincerne due in fila".