Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 dicembre 2015

Allegri: "Vogliamo chiudere al primo posto imbattuti"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

L'allenatore bianconero fissa gli obiettivi prima del match contro il Siviglia: "Al sorteggio eviterei Real, Barcellona e Bayern". Buffon non teme gli avversari: "Possiamo giocarcela con tutti". L'ex Llorente lancia la sfida: "Faremo di tutto per vincere e accedere in Europa League"

La Juventus "sta crescendo, c’è un bel mix tra giovani di valore e 'vecchietti' che hanno capito le loro responsabilità. In Europa abbiamo finora fatto meglio dell'anno scorso, ora cerchiamo di finire al primo posto ed imbattuti". Così Massimiliano Allegri, alla vigilia della partita di Siviglia, l'ultima della fase a gironi di Champions: "L'obiettivo è evitare al sorteggio degli ottavi Real, Barcellona e Bayern", aggiunge l’allenatore bianconero.

L'orgoglio del capitano - "Il Barcellona è al momento la squadra più accreditata per vincere la Champions. Ma senza spocchia dico che questa Juventus ha la mentalità giusta per fare la gara con tutti". Gianluigi Buffon dimostra coraggio e orgoglio in conferenza stampa, al fianco di Allegri: "Quest'anno proprio l'Europa ci ha da la riposta che cercavamo: siamo una squadra forte, che doveva solo superare un periodo negativo, di transizione”.

Gli applausi dell'ex - La Juventus ha appuntamento con Llorente nell'ultima tappa della fase a gironi della Champions: da Siviglia arrivano gli applausi dell'ex bianconero. "Possiamo ancora qualificarci per l'Europa League e cercheremo di sfruttare quest'opportunità battendo la Juve", spiega il Re Leone, "Anche se sappiamo bene che la squadra bianconera ha una grande difesa, è sempre stato il suo maggior punto di forza. E adesso c'è Dybala, un fuoriclasse". Morata in difficoltà? "Tornerà anche il suo tempo, se Alvaro continuerà a lavorare duramente in allenamento". "Ovviamente per me quella di domani sarà un  partita speciale, a Torino ho vissuto due anni meravigliosi", ricorda Llorente.

Emery: condannati a vincere -
Al fianco di Llorente c'è l'allenatore del Siviglia, Unai Emery: "Dobbiamo assolutamente vincere, è necessario uno sforzo supplementare per arrivare terzi e  qualificarci all'Europa League. In Champions vogliamo giocare di nuovo il prossimo anno". Sulla formazione con cui affrontare i bianconeri: "Una o due punte? Non importa il modulo, dobbiamo concentrarci esclusivamente sul campo e pensare a recuperare l'affetto dei nostri tifosi". "Rispetto alla scorsa stagione abbiamo cambiato molti giocatori e per questa ragione abbiamo faticato a trovare il giusto assetto. In alcune occasioni siamo stati sfortunati e questo ci ha penalizzato, soprattutto nella Liga, ma abbiamo tempo per recuperare, sono ottimista" conclude Emery.

Juve, formazione obbligata -
Brutte notizie per Allegri: Mandzukic (febbre), Evra (contusione) e Lemina (infiammazione tendine rotuleo) si aggiungono alla lista degli indisponibili a cui facevano già parte Khedira, Hernanes, Pereyra e Caceres. In più, Asamoah e Padoin non sono convocabili perché fuori lista champions.
Salvo sorprese al momento poco probabili i bianconeri scenderanno in campo con questo 3-5-2: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Pogba, Alex Sandro; Morata, Dybala.