Real-Napoli, ecco il menu del pranzo Uefa

Champions League
menu_real_napoli

Insalata d'astice con aceto di Jerez per cominciare; pollastra arrosto, sogliola e soufflé di patate per continuare. Ecco cosa i dirigenti di Real Madrid, Napoli e UEFA hanno degustato prima dell'attesa partita di Champions al Bernabeu. Presenti anche stelle del passato dei due club come Maradona e Butragueño

Una delle cose che il calciomercato ci ha insegnato in questi anni è che l'affare, a volte, vien mangiando. Hotel e ristoranti sono diventati il centro nevralgico per aprire e chiudere trattative. Ma attorno a un bel piatto, spesso, ci si prepara anche prima di una partita stellare come Real Madrid-Napoli di Champions League. Il pranzo ufficiale della UEFA, consumato a poche ore dell'incontro, ha avuto un po' questo sapore. Ronaldo, Mertens e gli altri suderanno in campo; Diego Armando Maradona, Aurelio De Laurentiis, Florentino Perez ed Emilio Butragueño se la sono invece giocata a tavola. Volendo è sport anche questo. Estremo, se si dà uno sguardo al menù.

Il menù - Lo avete letto nel tweet precedente. Piuttosto raffinato ma comunque abbondante: il menù del pranzo UEFA è probabilmente stato sufficiente a soddisfare l'appetito di Maradona e magari a fargli dimenticare le ultime 24 ore abbastanza turbolente: dalla lite con un giornalista alla presunta aggressione alla compagna in un albergo della capitale spagnola. Fatto, quest'ultimo, in buona parte rientrato dopo le dichiarzioni di fonti legate alla polizia ("Solo un forte diverbio"), per l'assenza di denuncia da parte e anche a seguito del post pubblicato dallo stesso Maradona su Facebook ("Uno show mediatico"). Insalata d'astice con aceto di Jerez per cominciare; pollastra arrosto, sogliola e soufflé di patate per continuare. Diego sembra essere appagato nella foto che lo ritrae con un'altra leggenda del passato, Butragueño (direttore delle relazioni istituzionali per i blancos).

ADL, massima concentrazione - Concentrato ma non teso. Aurelio De Laurentiis non lascia trasparire alcuna preoccupazione per l'incontro del Bernabeu. Un'immagine come quella seguente certo non può essere esaustiva da questo punto di vita, ma a tavola il presidente ha chiacchierato con grande tranquillità. Poi tra un sorriso e l'altro, la stretta di mano con Perez per un simbolico fischio d'inizio di Real Madrid-Napoli. Digestione conclusa, il partidazo è cominciato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche