Juventus, Allegri conferma: "Bonucci in tribuna"

Champions League

"Dopo la partita ho parlato minimizzando perché effettivamente non è successo niente, sono cose che capitano. Leonardo è un ragazzo intelligente, è un calciatore importante per la Juventus, ha capito e questo servirà da esempio anche per il futuro", ha dichiarato l'allenatore in conferenza stampa

Torna la Champions League anche per la Juventus di Massimiliano Allegri, nell'andata degli ottavi di finale i bianconeri affronteranno il Porto. Classica vigilia di partita per Higuain e compagni, questa mattina a Vinovo i giocatori sono stati impegnati nella rifinitura prima di partire per il Portogallo nel pomeriggio. Dopo aver osservato da vicino il terreno di gioco su cui si giocherà la gara è arrivato il momento delle parole dei protagonisti. Allegri (oltre al capitano Gianluigi Buffon) ha presentato così la partita nella conferenza stampa che precede l’incontro; queste le sue parole.

Così l'allenatore sul 'caso' Bonucci - "Il Porto non perde dal 27 settembre ed è una squadra abituata a giocare certe partite. È un ottavo di finale difficile ed importante: domani giochiamo fuori e bisogna fare gol. Domani Bonucci va in tribuna. Io dopo la partita ho parlato minimizzando perché effettivamente non è successo niente, sono cose che capitano. Però era giusto per rispetto di squadra, tifosi e società che io prendessi questa decisione. Il caso è chiuso, aggiungo anche che ho preso una decisione concordata con la società visto che ho avuto una reazione che non fa parte del mio modo di essere, della mia educazione e del rispetto verso la società e tifosi e di tutte le tante persone che mi hanno guardato (tante delle quali erano bambini), ho deciso di fare una donazione - la prossima settimana deciderò a chi destinare la somma - per aiutare quelli che ne hanno più bisogno. Quindi il caso ripeto è chiuso, Leonardo è un ragazzo intelligente, è un calciatore importante per la Juventus, ha capito e questo servirà da esempio anche per il futuro".

Ancora sul difensore e sulle scelte di formazione - E ancora: "Dopo venerdì non è successo nient'altro con Leonardo. Ci ho parlato e gli ho spiegato (e non stamani ma nei giorni precedenti) ci vediamo tutti i giorni e gli ho comunicato la decisione che è stata mia, ho il diritto di decidere perché sono qui per questo; non vedo quale sia il problema è un caso chiuso. Non dobbiamo spostare l'attenzione su una cosa che non esiste, tutti dobbiamo essere ben concentrati sulla partita perché saranno 180 minuti importanti e non semplici. Non c'è tensione latente, c'è la giusta tensione in questo punto della stagione; vogliamo arrivare in fondo alla Champions, vincere la coppa Italia e il sesto scudetto per diventare leggenda. A questo punto la squadra si è comportata molto bene ma durante l'anno può succedere quello che è successo, perché fa parte del gioco. Poi si deve prendere una decisione per cercare di non alimentare le cose ma tutto è rientrato e non ci sono problemi".

Sull’avversario -
"Il Porto è la squadra peggiore che ci poteva capitare. Per quanto riguarda la formazione posso dire che giocheranno sicuramente Cuadrado, Higuain, Dybala e Mandzukic. Giocherà anche Pjanic. Barzagli e Chiellini stanno bene, siamo venuti qui tutti perché è un momento importante anche per stare uniti, la squadra deve stare tutta insieme anche se alcuni andranno in tribuna; sabato poi abbiamo l'Empoli e martedì il Napoli e questo è un momento molto intenso, bisogna stare insieme e dovrò riuscire a fare ruotare tutti per il bene della squadra. Farò dei cambi perché ho una rosa molto importante e molto competitiva. La squadra è in ottime condizioni fisiche e mentali: siamo arrivati nel modo giusto al momento giusto. Siamo pronti, tutti i miei 25 uomini lo sono. Questa competizione ha grande fascino e dà grande entusiasmo. Quando si affrontano due grandi squadre come Juve e Porto non c'è un favorito. Sappiamo che avremo davanti una squadra molto solida, meno "portoghese" di quanto avvenuto negli anni precedenti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche