Favola Leicester: 2-0 al Siviglia: è ai quarti

Champions League
leicester_siviglia_gol_getty

Le Foxes rimontano il 2-1 dell'andata e conquistano il passaggio del turno con le reti di capitan Morgan e di Albrighton. Nella ripresa decisivo Schmeichel che para un rigore di N'Zonzi. Si concretizza così l'ennesima favola dei campioni in carica della Premier League

LEICESTER-SIVIGLIA 2-0 (risultato aggregato 3-2)
27' Morgan, 54' Albrighton

Impresa riuscita. Il Leicester ne ha realizzata un'altra. Una qualificazione cercata e voluta fortemente, con la squadra trascinata dal boato pazzesco del King Power Stadium. Le Foxes ribaltano il risultato dell'andata, eliminano il Siviglia e volano ai quarti di finale. Continua la metamorfosi del Leicester dopo l'esonero di Ranieri. Tutta un'altra squadra, tutto un altro carattere per i campioni di Inghilterra in carica. Nella bolgia dello stadio di casa gli uomini ora guidati da Shakespeare partono subito alla carica e attaccano alti il Siviglia. Una pressione asfissiante che al 27' vale il gol: punizione di Mahrez dal limite, la palla arriva sul secondo palo dove c’è il capitano Morgan, che colpisce come può. Quello che basta per buttare la palla in rete. Il boato dello stadio è pazzesco, il Leicester è in vantaggio. Morgan è il primo giamaicano a segnare in Champions League.

Nella ripresa il Siviglia è costretto a sbilanciarsi per trovare il gol, e allora Sampaoli prova a inserire Jovetic. Al 54' gli spagnoli vanno a un passo dal pareggio: traversa pazzesca di Escudero con un esterno a effetto dalla distanza al 51’. Ma il calcio è un gioco pazzesco: dal possibile pareggio (che regalerebbe il passaggio del turno agli spagnoli) al secondo gol del Leicester. La rasoiata secca di Albrighton da poco dentro l’area finisce nell'angolino, impossibile per Sergio Rico. 2-0 delle Foxes, il King Power Stadium per poco non crolla. Il resto del secondo tempo è un saggio delle qualità che abbiamo imparato a conoscere nella cavalcata leggenderia in Premier dell'anno scorso. Intensità difensiva altissima, linee di passaggio chiuse perfettamente, ripartenze micidiali. Il muro del Leicester rischia di crollare al 79' quando Schmeichel atterra Vitolo, servito nel cuore dell'area da Jovetic. Rigore per il Siviglia. Ma N'zonzi calcia malissimo, il portiere danese para facilmente. Terzo boato del King Power Stadium. Sono gli ultimi squilli del Siviglia, che rimane anche in 10 per il rosso a Nasri dopo il secondo giallo per un diverbio pesante con Vardy. Quarto e ultimo, liberatorio boato dello stadio: il Leicester è ai quarti di finale di Champions League.

Kantè tifoso speciale - Chissà se anche lui ha urlato per il Leicester. C'era pure Kantè a tifare per le Foxes in tribuna. Un giocatore ovunque, non solo in campo ma anche fuori.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche