Allegri: "Solo primo passo, in Spagna per far gol"

Champions League

L'allenatore bianconero soddisfatto del 3-0 al Barcellona: "Siamo coscienti di aver fatto una grande gara, ora bisogna fare attenzione a Barcellona". Su Dybala: "È straordinario, ma come lui tutta la squadra. E ora c'è anche uno Scudetto da raggiungere..."

La Juventus domina il Barcellona e mette mezzo piede in semifinale. Il 3-0 dello Stadium è un risultato netto, che sarà difficile da ribaltare dai blaugrana di Luis Enrique. Soddisfatto Massimiliano Allegri a fine gara: “Ora non ci sono da smorzare entusiasmi, ma bisogna essere coscienti di aver fatto una grande partita. Abbiamo giocato bene in tutte le fasi, questo è il primo passo per conquistare la finale”. A Barcellona sarà ovviamente una gara diversa: “Percentuali e numeri non ne faccio, posso dire che la nostra è una squadra importante e tutti partecipano per renderla tale. Ma lì sarà importante fare gol per chiuderla. Se era la Juve che sognavo? Sono pragmatico e realistico, non un sognatore: è una squadra nuova che dovevo conoscere e nella stessa squadra c’erano tanti elementi nuovi da amalgamare. Sono contento di quello che stanno facendo, del loro percorso di crescita; sono contento anche dei passi avanti che sta facendo la società, che ora in Europa è rispettata. Questo è il risultato più importante che ho ottenuto nei miei tre anni qui”.

"Ora serve attenzione. Dybala? Straordinario"

Centrocampo straordinario nell’arginare gli attacchi del Barça: “Sono stati bravi, sia a livello difensivo che di spinta. Nel primo tempo abbiamo avuto occasioni per spostarli in ampiezza, un paio di volte ci siamo fatti ingolosire dalla verticalità. Su questo bisogna migliorare in vista della partita di ritorno”. Ci si aspettava un Barcellona diverso: “Ci sono i meriti della Juve, abbiamo partecipato tutti alla fase difensiva. Loro hanno giocatori tali che se non sei attento subisci. Siamo stati bravi, poi dopo credo che in fase offensiva siamo stati lucidi: potevamo fare anche meglio, soprattutto in certi momenti potevamo ricercare di più il palleggio”. Bello il saluto con Messi nel tunnel prima del secondo tempo: “Ci siamo salutati, vederlo giocare è sempre un piacere, così come lo è vedere i miei giocatori. Oggi tutta la gente si è divertita, questo non ci deve però far perdere la realtà delle cose. Abbiamo da raggiungere in primis uno Scudetto (sabato a Pescara, ndr) e guadagnare la semifinale a Barcellona. Diventeranno determinanti anche quelli che non hanno giocato”. Dybala stellare: “Le qualità le ha messe in evidenza sempre, non solo stasera. Ha fatto una partita straordinaria, così come gli altri. Nella finalizzazione è stato molto bravo, sono contento per lui e per tutta la squadra”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche