Monaco, Jardim: "L'efficacia della Juventus ha fatto la differenza"

Champions League
jardim_monaco_getty

"Nel calcio i miracoli esistono, anche se sarà davvero molto difficile riuscire a rimontare", ha detto il presidente del club Vasilyev. L'allenatore: "La Juventus ha iniziato a giocare meglio di noi, abbiamo poi riequilibrato la partita ma non siamo riusciti a segnare. Ora vinciamo col Nancy per trovare altre motivazioni"

Si ferma a tredici la serie di vittorie consecutive in casa del Monaco, la doppietta di Gonzalo Higuain consegna il successo alla Juventus e il primo match delle semifinali di Champions League alla squadra di Massimiliano Allegri. In attesa della sfida di ritorno in programma allo Stadium martedì prossimo la formazione di Leonardo Jardim esce sconfitta e vede ora in salita il suo cammino verso la finale di Cardiff. Tutto può però ancora succedere, come lo stesso tecnico portoghese ha detto dopo il novantesimo.

"Buffon? Due o tre parate incredibili"

"Questa sera la Juventus ha iniziato a giocare meglio di noi, abbiamo poi riequilibrato la partita ma non siamo riusciti a segnare; la loro efficacia ha fatto la differenza, noi non siamo stati bravi a concretizzare le occasioni che abbiamo creato. Alla fine della partita ho comunque fatto i complimenti a tutti i miei giocatori perché anche questa sera hanno dato una bella immagine del calcio francese. Buffon ha fatto due o tre parate incredibili e anche per questo non siamo riusciti a segnare; ora ci aspetta la partita contro il Nancy che è una gara molto delicata perché se riusciremo a vincere potremo trovare ulteriori motivazioni anche in vista del match di ritorno a Torino. Mendy? Avevo già preso la decisione di non farlo giocare dopo Tolosa".

"Siamo già orgogliosi di quanto fatto finora"

Questa invece l’analisi della gara fatta da Kamil Glik, che ha vissuto una serata certamente particolare anche a causa del suo passato con la maglia del Torino: "La Juventus ha fatto la sua partita - ha detto il difensore - si è difesa bene e noi abbiamo creato un paio di occasioni importanti ma non siamo riusciti a trasformarle in gol. Ora l'obiettivo è cercare di chiudere i giochi per la vittoria del campionato il prima possibile. Il ritorno? Andremo a Torino a fare la nostra partita, è ovvio che cercheremo di dare il massimo ma siamo già orgogliosi di quello che abbiamo fatto. Anche dal punto di vista personale sono orgoglioso perché arrivare in semifinale al primo anno di Champions League è importante. Mendy non ha giocato ma è un giocatore importante per noi, un titolare. Ha avuto dei problemi in settimana e non possiamo permetterci di perdere un giocatore così visto che c'è un campionato da giocarsi".

"Nel calcio i miracoli esistono"

"La Juventus è stata migliore e ha meritato di vincere - ha aggiunto Fabinho - dobbiamo provare il tutto per tutto nella partita di ritorno, possiamo ancora segnare viste le grandi qualità del nostro attacco". Queste invece le parole di Bernardo Silva: "Non è certo facile trovare spazi giocando contro una delle migliori squadre d'Europa, sarà difficile anche al ritorno ma nel calcio nulla è impossibile. Ora penseremo alla vittoria del campionato prima di concentrarci sulla partita di ritorno". Sulla stessa lunghezza d'onda anche il presidente del Monaco, Vasilyev: "Sarà molto, molto difficile riuscire a recuperare questo risultato ma nel calcio i miracoli esistono; bisogna crederci".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche