Juve rientrata a Caselle, i tifosi applaudono: "Grazie ragazzi!"

Champions League

"Siamo sempre con voi". Poi applausi, cori e incitamenti. Al rientro da Cardiff all'aeroporto di Caselle, i bianconeri sono stati accolti con grande gioia dai tifosi, che nonostante la sconfitta hanno voluto far sentire la propria vicinanza alla squadra. Dybala e Higuain, invece, sono tornati in Argentina

"I nostri pensieri sono già all'anno prossimo, a Kiev". Ovvero? Alla sede della prossima finale di Champions League, edizione 2017/18. Eh sì, perché la Juve di Allegri non si arrende e guarda subito avanti, alla prossima stagione. Ieri la sconfitta per 4-1 col Real di Cr7 e compagnia, una debacle difficile da digerire. E le lacrime di capitan Buffon dicono davvero tutto. Nonostante i 4 gol però, e un'altra finale persa, la squadra di Allegri è stata accolta con cori ed entusiasmo al rientro da Cardiff. Simbolo di vicinanza in una stagione comunque straordinaria.

Applausi a Caselle: "Grazie ragazzi"

I bianconeri sono atterrati all'aeroporto di Caselle Torinese poco dopo le 14. E ad aspettarli c'erano diversi tifosi pronti a sostenerli: "Grazie ragazzi!". Oppure: "Siamo sempre con voi, fino alla fine". E ancora: "Non vi lasceremo mai". Cori, applausi e tanto entusiasmo nonostante tutto. Nonostante le due finali perse negli ultimi 3 anni, prima col Barcellona e adesso col Real. Gigi Buffon, infine, ha salutato con la mano alzata e il pollice in alto. Tant'è che alcuni tifosi lo hanno incoraggiato: "Dai Gigi, vinciamo l'anno prossimo!". In quel 2018 in cui ci sarà anche il Mondiale in Russia. Marchisio, Pjanic, Barzagli, Khedira e non solo. Sono rientrati tutti tranne Gonzalo Higuain e Paulo Dybala, volati direttamente in Argentina dall'aeroporto di Londra. I diversi nazionali azzurri, infine, sono rientrati a Torino e domani raggiungeranno il ct Ventura nel ritiro di Coverciano, in vista dell'amichevole contro l'Uruguay del 7 giugno. 

Allegri: "Ci riproviamo l'anno prossimo"

Mai mollare, mai arrendersi, mai abbattersi. Questo il monito di Allegri e della Juve, che nonostante la sconfitta col Real ha già la testa all'anno prossimo. Obiettivo Kiev 2018, come dichiarato dall'allenatore bianconero nel post gara: "L'anno prossimo ripartiremo con l'obiettivo di fare bene in Champions e rivincere il campionato, provando a rifarci. La società sa dove mettere le mani per migliorare, visto che abbiamo cambiato il sistema di gioco a stagione in corso". Infine Buffon, in lacrime. Sguardi che dicono tutto: "E' stata una grande delusione - ha detto il portiere - Pensavamo di aver fatto tutto il necessario per arrivare a giocarci questa finale e vincerla. Penso che abbiamo fatto anche un grandissimo primo tempo, mettendoli alle corde. Rimango interdetto, a bocca aperta, mi dispiace perché non ci girano mai a favore gli episodi. Per vincere bisogna essere più forti anche delle avversità".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche