City, Guardiola per la Catalogna: dedica il 2-1 al Napoli a due leader separatisti incarcerati

Champions League
Guardiola_getty

L'allenatore di Santpedor, in prima linea nella questione catalana, ha esplicitamente dedicato la vittoria in Champions League a due leader catalani separatisti, incarcerati nella giornata di lunedì

Pep Guardiola protagonista, in campo e fuori. Il suo Manchester City è una macchina da punti, capace di battere il Napoli in Champions League e di avere già margine sulle concorrenti in Premier. Nelle ultime settimane, però, nei pensieri dell’ex allenatore del Bayern c’è anche la situazione che sta vivendo la Catalogna, sua regione di origine (è nato a Santpedor, a nord di Barcellona) impegnata in una vera e propria battaglia per l’indipendenza. Fatti, quelli ispano-catalani, che stanno molto a cuore a Pep, tanto che lo stesso manager del City ha deciso di dedicare la vittoria per 2-1 contro il Napoli a due leader separatisti, in carcere da lunedì. Il tutto a meno di 48 ore dalla scadenza, giovedì alle 10.00, del secondo ultimatum posto da Madrid alla Generalitat catalana, scaduto il quale l’autonomia sarà sospesa grazie all’articolo 155 della Costituzione spagnola. Guardiola, dunque, in prima linea, come già nel giorno del referendum: con un video-messaggio aveva infatti invitato tutti a votare (“Non è questione di indipendenza, ma di democrazia”, aveva detto) e lui stesso lo aveva fatto via posta dall’Inghilterra.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche