Champions, ululati razzisti a Londra: l'Uefa apre un'inchiesta contro la Roma

Champions League
tifosi_roma

L'Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti della Roma a causa di alcuni cori di discriminazione razziale rivolti dai tifosi giallorossi nei confronti di Rüdiger, durante la sfida di Champions contro il Chelsea

Rischia grosso la Roma dopo il match di Champions contro il Chelsea, pareggiato con il punteggio di 3-3 grazie all’acuto di Kolarov e alla doppietta di Dzeko. La società giallorossa è stata infatti messa sotto inchiesta dalla Uefa per alcuni cori razzisti che i tifosi del club della Capitale avrebbero intonato durante la sfida dello Stamford Bridge. "Racist behaviour (monkey chants)" fa sapere l’organismo europeo, che emetterà la sentenza per questo procedimento disciplinare il prossimo 16 novembre. I cori arrivati dal settore dei fan giallorossi sarebbero stati rivolti con ogni probabilità verso Antonio Rüdiger, ex difensore della Roma passato nell’ultima estate al Chelsea di Antonio Conte, anche se non è ancora chiaro se e quando sono stati pronunciati. Sul referto dell'arbitro non c'è traccia dell'accaduto e anche dal campo nessuno sembra essersi accorto degli ululati, come riferito dalla stessa società giallorossa. Ora la parola passa dunque alla Uefa che se dovesse accertare il comportamento negativo dei sostenitori giallorossi potrebbe prendere diverse iniziative nei confronti del club, da una sanzione alla chiusura del settore nella prossima partita internazionale.

"Il pari ci sta stretto"

Sul match tra Chelsea e Roma è tornato a parlare Monchi ai microfoni di Onda Cero: "Non posso essere contento del risultato, perchè avremmo meritato di vincere, ma sono contento della mentalità e di come ha giocato la squadra. Stiamo costruendo un progetto nuovo, con un nuovo allenatore, un nuovo direttore sportivo, nuovi giocatori, e risultati come questi danno fiducia per andare avanti. Sapevamo che c’era molto equilibrio e dobbiamo essere soddisfatti di come sta andando ma ci attendono ancora delle partite difficili, con il Chelsea a Roma e poi al Wanda Metropolitano con l’Atletico. Ma siamo in una buona posizione, siamo imbattuti e avremmo firmato all’inizio per essere qui a questo punto del girone. Ma c’è ancora molto da fare, abbiamo a che fare con due avversari molto complicati".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche