Juventus-Barcellona, Allegri: "Abbiamo subito poco, contava recuperare solidità"

Champions League

L'allenatore bianconero dopo lo 0-0 col Barcellona: "Contava la prestazione non il risultato. Andremo ad Atene con la sola idea di vincere". Attacco pallido: "Ogni annata è diversa, serviva ripartire da una buona prestazione difensiva"

0-0 contro il Barcellona: la Juventus conquista un punto importante per la qualificazione alla fase a eliminazione diretta della Champions League. Nonostante la larga vittoria dello Sporting - ora terzo a -1 - contro l'Olympiacos, ai bianconeri basterà vincere ad Atene nell'ultimo turno per assicurarsi il secondo posto in classifica. In caso di pareggio o sconfitta dei portoghesi a Barcellona, il passaggio sarebbe garantito anche in caso di sconfitta. Così ha parlato Massimiliano Allegri a fine gara, dopo il primo pareggio senza reti della stagione: "Questa sera è stata una bella partita dal punto di vista tattico, abbiamo subito pochissimo - ha ammesso - Il Barcellona quest'anno difende bene e ha subito solo quattro gol tra Champions League e Liga. Nel primo tempo abbiamo avuto più spazi, mentre nella ripresa ci hanno concesso meno campo. In più dobbiamo mettere in conto che ad Atene andiamo con un risultato, vincere. Stasera i ragazzi sono stati molto bravi".

"Non contava il risultato. Meglio meno belli, ma solidi"

L'infortunio di Chiellini ha costretto l'allenatore bianconero al cambio di modulo: "Invece di mettere un terzino che spinge di più ho schierato Barzagli con la difesa a tre. I giocatori, però, sono sempre gli stessi. Stasera non contava il risultato, ma l'atteggiamento altrimenti la Juventus avrebbe continuato a prendere altri gol. Oggi era importante anche pareggiare. All'inizio pensavo che per passare questo girone servivano otto punti. Lo Sporting ha sballato un po' i miei piani vincendo la prima ad Atene. Ora ne potrebbero servire undici". Una battuta sull'attacco: "Tutte le annate sono diverse. Noi oggi dovevamo ripartire da una base, quella della fase difensiva. Con la Sampdoria abbiamo preso dei gol che non ci possiamo permettere e questa sera il livello era decisamente più elevato. Gara d'andata con il Barca? Nel primo tempo avevamo fatto bene. A metà della ripresa ci siamo sciolti dopo una loro ripartenza dove ha segnato Messi. Da qui al 6 gennaio abbiamo delle settimane anche per poter allenare e migliorare la condizione. Oggi comunque sono soddisfatto della fase difensiva. Meglio essere meno belli, ma cerchiamo di solidificarci. Meno gol prendiamo più fiducia acquistiamo in avanti".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche