Tottenham, Pochettino: "La Juve per noi è un esempio". Kane: "Chiellini è fortissimo"

Champions League
Mauricio Pochettino, allenatore del Tottenham (getty)

L'allenatore degli Spurs nella conferenza della vigilia: "Abbiamo un progetto giovane, ma vogliamo diventare come la Juve. Impossibili confronti, allo Stadium vogliamo giocare per vincere". L'attaccante inglese: "Sfidare Chiellini? Lui è fortissimo, me lo ricordo in nazionale..."

JUVE-TOTTENHAM, LE PROBABILI FORMAZIONI

C'è il Tottenham sulla strada della Juventus. I bianconeri martedì sera affronteranno, nell'andata degli ottavi di finale di Champions League, la squadra allenata da Mauricio Pochettino, reduce da un periodo piuttosto positivo: sospinti dai gol di Harry Kane, infatti, gli Spurs non perdono in Premier League dal 16 dicembre. Una squadra fresca e frizzante, quella londinese, che non vorrà sfigurare allo Juventus Stadium. Così l'allenatore argentino nella conferenza stampa della vigilia: "Vedremo chi starà meglio e dunque verrà schierato dal primo minuto: ancora non conosco la formazione definitiva. Bisogna essere al 200%, a questi livelli bisogna sempre dare il massimo. Il ritorno di Alderweireld? Sapete come lavoriamo e cosa pensiamo. Dopo 3 mesi e mezzo ha avuto questo infortunio e da quando è successo gli diamo tutto il nostro sostegno. Ha 28 anni e spero possa tornare al meglio, meglio di prima. Deve tenere duro e impegnarsi al massimo". Sulla sfida di martedì: "Penso che la Juve sia eccezionale, non possiamo fare dei confronti con loro. Nelle ultime tre stagioni è riuscita a disputare due finali: noi siamo giovani e il progetto lo stiamo costruendo pian piano. È chiaro che il nostro sogno sia quello di raggiungere il livello di competività della Juve: domani vogliamo competere con loro al massimo. Le mie origini? Sono contento di venire qua da dove provengono i miei trisavoli, ma la mia priorità è la partita".

"Juve, rosa eccezionale. Dybala? Juve ha sostituti all'altezza"

Sull'assenza di Dybala, poi, Pochettino ha detto: "Penso che la Juve sia una società di primo livello, non c'è solo Dybala. La loro rosa è assolutamente eccezionale e composta da grandissimi giocatori: sono sicuro che coloro che giocheranno avranno le qualità per giocare al meglio. Ovviamente Dybala è un grandissimo giocatore, argentino come me: la situazione della Juve è diversa rispetto a quando lui gioca o non gioca. Ci sono giocatori importanti nel panorama europeo la capacità di dare alla squadra diverse opzioni e alternative, per la Juve non è facile sostituirlo ma nella squadra ci sono tanti talenti che possono permettere ad Allegri di studiare diversi atteggiamenti tattici. La cosa che merita importanza è sicuramente la rosa: noi vogliamo giocare al loro livello, con motivazione ed energia. Vedremo come andrà". Sulle partite fuori casa in Champions: "Quale sarà l'approccio? Abbiamo umore alto, la nostra filosofia sarà mantenuta e cercheremo di vincere, senza che manchi il rispetto per l'avversario. Vogliamo goderci questo momento al massimo: siamo entusiasti di essere qui a Torino, vogliamo giocare e abbiamo le idee chiare", ha concluso.

Kane: "Abbiamo grande voglia. Chiellini? È eccezionale"

Anche l'attaccante degli Spurs ha parlato in conferenza: "Siamo eccitati di poter giocare qui - ha ammesso - abbiamo grande voglia. Nelle ultime settimane abbiamo giocato molto bene e speriamo di mettere in campo la prestazione migliore possibile. Giocare contro Chiellini? È un difensore eccezionale, mi ricordo il suo intervento nella mia prima in nazionale, mi ha dato il 'benvenuto' nel calcio internazionale. Con lui anche Buffon è fortissimo, la Juve è una grande squadra e non vedo l'ora di giocarci contro". Il Tottenham ha concesso poco nelle ultime gare: "Stiamo bene, ultimamente abbiamo segnato molto e subito poco. Per noi sarà un test importante contro una squadra che ha una delle migliori difese d'Europa. I complimenti di Khedira? Sicuramente questo mi dà molta fiducia, quando mi elogiano cerco di cogliere queste affermazioni per fare sempre meglio. Sono molto umile, ma prendo in maniera positiva i complimenti". Sulla qualificazione agli ottavi da prima del girone: "Non molti pensavano potessimo andare avanti nel girone: siamo contenti e rispettosi della Juventus per ciò che hanno fatto finora. Vogliamo portarli a Wembley e cercare di giocare nel modo migliore possibile anche qui a Torino. La scorsa stagione? Non abbiamo fatto molto bene, ma ora siamo maturati e abbiamo fiducia in noi stessi. Speriamo di andare avanti e ragionare partita per partita".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport