Roma, Under torna a lavorare in gruppo: a disposizione per il match con il Barcellona

Champions League
under_02

Il talento turco ha svolto l’intero allenamento con i compagni, motivo per il quale Eusebio Di Francesco lo inserirà nella lista dei convocati per il match di ritorno dei quarti di Champions contro il Barcellona

ROMA-BARCELLONA, LA DIRETTA LIVE

ROMA-BARCELLONA, LE PROBABILI FORMAZIONI

ROMA-BARCELLONA, ORARI E CURIOSITÀ

Prima il 4-1 subito in Champions contro il Barcellona, poi lo 0-2 incassato all’Olimpico contro la Fiorentina. Non è certamente un periodo semplice per la Roma, costretta a ingoiare due bocconi amarissimi nel giro di pochi giorni. Il ko maturato contro la formazione di Pioli urge dimenticarlo il più in fretta possibile, dal momento che martedì è già in programma la gara di ritorno dei quarti di finale di Champions League contro i blaugrana, reduci dalla vittoria ottenuta contro il Leganes in Liga. Nonostante il risultato del Camp Nou riduca sensibilmente le speranze di passaggio del turno, Eusebio Di Francesco ha tutte le intenzioni di provarci, giocandosi al meglio le proprie carte. Una di queste sarà senza dubbio Cengiz Under, recuperato dopo l’infortunio che lo ha tenuto in infermeria nelle ultime settimane. Il talento turco ha lavorato con il gruppo nel corso dell’allenamento di oggi, tornando a disposizione del proprio allenatore che, con ogni probabilità, lo inserirà nella lista dei convocati per la partita contro il Barcellona.

Di Fra mastica amaro

Momento negativo in casa Roma dopo la sconfitta contro la Fiorentina, Eusebio Di Francesco ha commentato così il ko dell’Olimpico: "Se devo analizzare la prestazione, abbiamo concesso pochissimo agli avversari. Ma quel poco è stato determinante per la vittoria della Fiorentina. Abbiamo creato tantissime occasioni cercando di sviluppare manovre molto buone e interessanti, ma alla fine se non concretizzi e non sei cinico come accaduto a Barcellona fai fatica a portare a casa un risultato positivo. Sono molto arrabbiato in questo senso, perché tutto questo nasce dalla determinazione che mettiamo in certi momenti della partita: ce lo ripetiamo da tanto tempo, ma oggi non è bastato. La prestazione c'è stata, siamo mancati in cattiveria anche quando hanno giocato quelli che voi chiamate titolari. Siamo mancati nell'essere concreti e nel concedere alcune palle come nel raddoppio di Simeone, ci siamo fatti sorpassare da quella palla lì. E poi siamo stati poco lucidi sotto porta. Con una prestazione 'del cavolo' paradossalmente sarei stato meno arrabbiato. Come si recupera? Dobbiamo mostrare mentalità e anche negli allenamenti, reagire e credere in quello che stiamo proponendo, ritrovando maggiore cattiveria che in questo momento è un aspetto che ci manca".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche