Real Madrid, Benzema non si fida della Roma: "Ha ottimi giocatori. E la prima in casa è la più delicata"

Champions League
benzema_getty

L’attaccante francese, partito fortissimo dopo la deludente stagione dell’anno scorso, ha parlato a due giorni dall’esordio in Champions e dalla partita contro i giallorossi: “Non esistono gare semplici, questo è il bello del torneo. La favorita? Non posso che dire il Real Madrid”. Poi elogia la Roma: “Squadra con ottimi giocatori

REAL MADRID-ROMA MINUTO PER MINUTO

Quando si parla di Champions, il più delle volte il discorso cade sul Real Madrid. Non solo perché la squadra di Lopetegui esordirà nel massimo torneo europeo contro la Roma, ma anche perché la coppa negli ultimi anni l’hanno portata a casa sempre loro, i “marziani” come li ha definiti oggi Totti. O quasi sempre. Sono tre le Champions vinte consecutivamente, quattro quelle alzate al cielo negli ultimi cinque anni. Adesso non c’è più Ronaldo, ma l’obiettivo rimane quello di calare il poker. La storia a Madrid l’hanno già scritta, nella leggenda sono entrati da un pezzo. Ma da quelle parti, di vincere, non si stancano mai.

“Giochiamo sempre per vincere tutto”

“Si tratta di una competizione in cui non ci sono squadre deboli o partite facili, questo è l’aspetto che più mi piace. Il Real è il club migliore del mondo, deve vincerla ogni anno. Speriamo di avere la stessa fortuna dell’anno scorso. Il nostro rivale più pericoloso? Ci sono molti avversari forti, ma se devo dire un favorito dirò sempre il Real stesso”. A dirlo ai microfoni di Codere è Karim Benzema, una delle minacce principali per la Roma che mercoledì scenderà in campo al Bernabeu. Solo 12 i gol segnati nelle 47 partite giocate nella passata stagione. Un’annata da dimenticare e sta cercando di farlo nel modo migliore possibile per un attaccante, ovvero segnando: sono 5 le reti collezionate fin qui, quattro in Liga e una nella Supercoppa Europea: “Ogni partita rappresenta una motivazione e io scendo sempre in campo con l’idea di fare gol, assist o una qualunque cosa che permetta alla mia squadra di vincere. Sono il terzo capitano e devo dimostrare un sacco di cose. Lopetegui? Lavoro bene con lui, perché è un allenatore che ama il calcio. Vuole sempre giocare la palla, averne il possesso, recuperarla non appena la perdiamo”.

“Occhio alla Roma”

Dovrà sbagliare poco, dunque, la Roma. O comunque stare più attenta rispetto a quanto non lo è stata in questo avvio di campionato, dove ha già subito sette gol in quattro partite. Al Bernabeu, ovviamente, certi errori non sono permessi. Anche perché dall’altra parte ci sarà un Real intenzionato a partire con il piede giusto: “Come ogni anno – continua Benzema – la prima partita in casa è molto importante. La Roma è una buona squadra, con ottimi giocatori. Per questo dovremo cercare di mantenere il più possibile la palla e di alzare il ritmo della partita”.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport