Real Madrid-Roma, Lopetegui: "Giallorossi più forti dell’anno scorso, noi possiamo vincere ancora". E su CR7…

Champions League

L’allenatore della squadra campione d’Europa in carica da tre anni consecutivi ha presentato in conferenza stampa la gara d’esordio in Champions contro i giallorossi di Di Francesco: "L’anno scorso hanno eliminato Atletico e Barcellona, ora sono ancora più forti". E su Cristiano Ronaldo: "Penso solo a chi è qui, possiamo lottare per tutti i titoli"

REAL MADRID-ROMA MINUTO PER MINUTO

A caccia del quarto titolo consecutivo: inizia una nuova avventura del Real Madrid in Champions League. Un’era tutta nuova quella dei Blancos, che dopo aver trionfato nelle ultime tre edizioni della competizione adesso hanno salutato due dei principali artefici delle vittorie recenti, l’allenatore Zinedine Zidane e Cristiano Ronaldo. Ad essere chiamato ad una nuova impresa Julen Lopetegui, all’esordio in Champions League sulla panchina del Real. Per il nuovo allenatore delle merengues la prima sfida sarà al Bernabeu contro la Roma di Eusebio Di Francesco, reduce dalla semifinale ottenuta nella passata stagione. Una gara, quella di mercoledì 19 settembre, da affrontare con il giusto atteggiamento per il Real Madrid, come sottolineato dallo stesso Lopetegui nella conferenza stampa di presentazione del match.

Rispetto per la Roma

L’allenatore del Real Madrid ha esordito analizzando gli avversari: "Conosciamo la Roma – ha detto Lopetegui -, nella passata stagione ha eliminato dalla Champions prima l’Atletico Madrid nella fase a gironi, poi il Barcellona nei quarti di finale. Sinceramente mi aspetto una squadra ancora più forte rispetto a quella dell’anno scorso, affronteremo un gruppo veramente aggressivo. Se sentiamo la pressione dopo le ultime vittorie? Al Real Madrid la pressione c’è sempre. Zidane e questa rosa meritano riconoscimento assoluto da parte mia, ma adesso dobbiamo pensare ad affrontare ogni competizione in maniera ambiziosa: questa è la maniera migliore, dobbiamo crederci".

Il rebus portiere e CR7

Lopetegui ha poi parlato delle sensazioni provate alla vigilia dell’esordio in Champions, non sciogliendo il dubbio su chi sarà titolare in porta tra Courtois e Keylor Navas: "In questo momento provo orgoglio, responsabilità e grandissima voglia di iniziare – ha spiegato l’allenatore del Real Madrid – e di certo non tocca a me spiegare cosa rappresenta il Real per la Champions e cos’è la Champions per il Real. La formazione? Non dico chi giocherà in porta. Per il resto abbiamo giocatori magnifici, quindi deciderò con calma. Modric? Ha avuto una stagione movimentata e caratterizzata da diverse situazioni, a volte positive e altre volte meno. Sta bene, migliora ogni giorno di più. Dobbiamo recuperarlo e sappiamo che questo può avvenire soltanto facendolo giocare con tranquillità". E in chiusura anche un pensiero su Cristiano Ronaldo: "Io sono concentrato soltanto sui giocatori che sono qui e su questa squadra – ha concluso Lopetegui -, siamo pronti per lottare per tutti i titoli e di questo ne sono sicuro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.