user
03 ottobre 2018

Champions League. Gol, magie e papere: il meglio e il peggio della serata in 10 video

print-icon

Giocate fantastiche, gol da posizioni impossiibli, tiri all'incrocio, doppiette su punizione, ma anche uscite a vuoto e papere da dimenticare. È successo proprio di tutto in questa serata di Champions che chiude il secondo turno. Vi siete persi qualcosa? Ecco il meglio racchiuso in 10 video

L'ITALIA FA 4 SU 4 IN CHAMPIONS

CHAMPIONS, TUTTI I RISULTATI

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Danjuma, gol da posizione impossibile

Arnaut Groeneveld, per tutti Danjuma, difficilmente dimenticherà la notte del Wanda Metropolitano. Ad appena 21 anni, l'attaccante nigeriano del Brugge realizza il suo primo gol in Champions con una splendida magia, in uno stadio magnifico, contro una big del calcio europeo come l'Atletico Madrid. Al 39' Danjuma si defila sulla sinistra, in posizione da ala, dove riceve il pallone. I compagni scattano in area aspettando il cross, e invece Danjuma tenta la conclusione con un destro a giro da fuori area. Oblak non può arrivarci, è il gol del momentaneo pareggio per il Brugge.

L'assist perfetto di Sancho

Jadon Sancho è uno dei talenti più cristallini del calcio inglese. Classe 2000, cresciuto nelle giovanili del Manchester City, ha già segnato due gol nelle prime tre presenze in Bundesliga con il Borussia Dortmund. Nel match contro il Monaco, il centrocampista del Borussia Dortmund confeziona un assist bellissimo per il gol di Bruun Larsen al 51'. Con la difesa del Monaco schierata, nonostante sia circondato da tre avversari, riesce a trovare un varco magnifico per smarcare il compagno, che davanti a Benaglio non può sbagliare.

La doppietta su punizione di Neymar

Il Psg travolge 6-1 la Stella Rossa. Ad aprire e chiudere le marcature è stato lo stesso giocatore, Neymar, con la stessa giocata: calcio di punizione di destro. Borjan può solo raccogliere il pallone alle sue spalle (in entrambi i casi). In tutto sono tre i gol di Neymar in questa partita: si porta il pallone a casa.

Il primo gol su punizione di Neymar al 20'

Neymar, il secondo gol su punizione all'81'

Lloris e le papere, la storia continua

L'unico neo nella finale del Mondiale vinta dalla Francia contro la Croazia è la papera di Hugo Lloris, che ha regalato a Mandzukic il gol (poi rivelatosi inutile) del 4-2. Adesso il portiere del Tottenham ci ricasca con un altro errore, seppur meno grave, nella sfida contro il Barcellona. Messi lancia Jordi Alba, Lloris calcola male il tempo dell'uscita e può solo osservare l'assist dello spagnolo per Coutinho, che a porta vuota fa 1-0. Il gol del brasiliano, dopo appena 90 secondi, è il più veloce nella storia del Barcellona in Champions League.

Rakitic, la rete numero 600 è una perla

Nel match tra Tottenham e Barcellona, i blaugrana trovano al 28' la rete del momentaneo 2-0 con una conclusione spettacolare di Rakitic. Altrettanto spettacolare è l'azione da cui nasce il gol: Messi trova Suarez in area, sponda di petto dell'uruguaiano per l'inserimento di Coutinho. Il tiro di prima intenzione del brasiliano viene respinto da Lloris, ma sugli sviluppi dell'azione Rakitic inventa un destro magnifico che bacia il palo ed entra in porta: è il gol numero 600 per il Barcellona in Champions League.

Kane, il decimo gol del numero 10

Abbiamo apprezzato il talento di Harry Kane in Premier League e lo abbiamo ammirato nel Mondiale giocato alla grande con l’Inghilterra. Ma anche in Champions League l’attaccante del Tottenham fa valere le sue qualità. La rete segnata contro il Barcellona è il suo 10° gol in 12 partite di Champions League. Numeri spettacolari, proprio come il suo numero contro i blaugrana: al 52’ mette a sedere Semedo con una finta di sinistro e poi trova l’angolino con il destro.

Messi, 2 pali in 3 minuti

Dopo il primo tempo il Barcellona è già in vantaggio per 2-0 contro il Tottenham (reti di Coutinho e Rakitic), ma Leo Messi non può ritenersi soddisfatto se non entra personalmente nel tabellino dei marcatori. Ma tra Messi e il gol c'è un palo, che per due volte impedisce all'argentino di segnare in appena tre minuti. La "pulce" colpisce il palo alla destra di Lloris al 47' e al 50'. Infine, al 56' arriva la gioia del gol per il fenomeno blaugrana, che concluderà la partita con una doppietta (seconda rete al 90').

La serata a due facce di Handanovic

Se l'Inter è riuscita a conquistare una vittoria preziosa sul campo del Psv il merito è anche di Samir Handanovic, che al 78' compie una super parata sulla rovesciata di Malen. Per il portiere nerazzurro è stato il miglior modo di riscattarsi, dopo l'iniziale errore al 40', quando viene ammonito dopo una pazza uscita: tocca il pallone con il braccio fuori area nel tentativo di togliere il pallone in scivolata a Bergwijn.

La pazza uscita di Handanovic

La parata di Handanovic su Malen

Champions League, tutti i gol

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi