user
03 ottobre 2018

Youth League, impresa azzurra: il Napoli riacciuffa il Liverpool al 94'

print-icon

La Primavera azzurra riesce nell’impresa di strappare un punto allo squadrone inglese, primo nel girone e fra le assolute favorite alla vittoria finale. A salvare i ragazzi di Baronio il gol al 94’ di Gaetano. Il Napoli sale così a due punti in classifica

NAPOLI-LIVERPOOL LIVE

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

Napoli, fai come i…giovani. Anzi, anche meglio se ti riesce. La Primavera azzurra ha dato un primo assaggio dello spettacolo che andrà in scena, al San Paolo. Contro il Liverpool, nella seconda giornata di Youth League, finisce 1-1, grazie al pareggio del capitano Gaetano al 94’. Un urlo meritato dai ragazzi di Baronio, che volano così a quota due punti nel proprio girone, comandato proprio dagli inglesi a quattro punti. Secondo il Psg, fermo a tre. Ricordiamo che a qualificarsi direttamente agli ottavi di finale saranno solo le vincitrici dei rispettivi gruppi. Mentre le seconde classificate andranno a disputare uno spareggio.

La partita

Un risultato meritato dicevamo per gli azzurri, disposti da Baronio con un insolito 3-5-1-1. Tanti i cambi, con Manzi, Lovisa e Palmieri che partono dalla panchina. Tra i pali torna il portiere D'Andrea, aggregato spesso alla prima squadra in questo inizio di stagione. Dall’altra parte il Liverpool, una delle squadre più forti di tutto il torneo. Primi minuti di gara ben gestiti dal Napoli, che si copre bene e costringe gli inglesi a tanti lanci lunghi. Poi i Reds alzano il ritmo dopo il primo quarto d’ora iniziale e trovano il gol praticamente alla mezz’ora: inserimento di Adekanye alle spalle di Bartiromo, uscita a vuoto del portiere D'Andrea e appoggio in porta fra i più facili per l’attaccante. Ironia della sorte, giusto qualche minuto più tardi l’autore del vantaggio è costretto ad uscire e a lasciare il posto a Longstaff. La reazione del Napoli non si fa attendere e, malgrado le difficoltà ad uscire palla al piede, va vicinissimo al pari proprio alo scadere del primo tempo: Azione insistita di Sgarbi che mette al centro per Perini, il quale a botta sicura trova la parata del portiere. Inizia la ripresa e subito D’Andrea è miracoloso su Glatzel. Poi all’ora di gioco dentro Palmieri e Lovisa, con Baronio che opta per un 3-4-1-2 più offensivo. Gli azzurri alzano il baricentro e producono tre azioni da gol negli ultimi dieci minuti, prima con Gaetano, poi con il colpo di testa di Zanoli e con l’errore di Claiton, che per poco non beffa il suo portiere. Infine, all’ultimo respiro, il pareggio del Napoli, con Sgarbi che dalla destra mette al centro per Gaetano, il quale non lascia scampo al portiere avversario. Un risultato di quelli importanti e che da’ fiducia ai ragazzi di Baronio, reduci dalla sconfitta di Palermo. Ora un altro big match, in casa con la Roma.

 

Champions League, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi