Juventus, Allegri: "Obiettivo centrato, ma siamo stati troppo imprecisi"

Champions League

L’allenatore bianconero ha analizzato la sconfitta con lo Young Boys: “Abbiamo centrato l’obiettivo ma dispiace per il risultato. Abbiamo sbagliato diverse occasioni nel primo tempo. Peccato per Napoli e Inter, meritavano gli ottavi”

CHAMPIONS, IL SORTEGGIO IN LIVE STREAMING

Una sconfitta indolore, che chiude due giorni negativi in termini di risultati per le squadre italiane impegnate in Champions League. È caduta anche la Juventus, sul campo dello Young Boys. Ma di tutte, è la disfatta meno amara, dal momento che la contemporanea sconfitta del Manchester United a Valencia ha lasciato i bianconeri in testa alla classifica del girone. È questo il punto di vista principale di Massimiliano Allegri. “L'obiettivo era il primo posto e il passaggio del turno ed è stato centrato, dispiace per la sconfitta di stasera perché a nessuno piace perdere. La squadra ha iniziato anche bene, con qualche occasione non concretizzata, poi abbiamo avuto il rigore contro e l’inerzia è cambiata. Lo Young Boys ha fatto una bella partita, noi siamo stati troppo imprecisi sotto porta” ha detto l’allenatore intervistato da Sky Sport. Nei sorteggi della prossima settimana, la Juve potrebbe affrontare il Liverpool, il Tottenham o l’Atletico Madrid: “Sono tre belle squadre, se ci capita una di queste vorrà dire che ci sarà un grande ottavo di finale. Sarebbe stato bello mandare quattro italiane agli ottavi perché lo meritavano Napoli e Inter, vediamo il lato positivo: l'Europa League guadagna due protagoniste che lo potranno vincere”. Infine, l’allenatore ha fatto il punto verso la sfida col Torino: “In vista del derby mancherà Bentancur squalificato, poi vedremo Cuadrado di cui domani si saprà qualcosa in più; Emre Can invece ha recuperato bene”.

L’analisi di Paulo Dybala

Al termine della gara ha parlato anche Paulo Dybala, che ha dato alla Juventus la scossa giusta per chiudere in crescendo la partita. “Ci siamo qualificati primi per la vittoria del Valencia, nel primo tempo avremmo dovuto fare gol: sarebbe cambiata la partita”. La rete realizzata contro lo Young Boys è la prima con Cristiano Ronaldo e Mandzukic in campo: “Non ho mai fatto caso a questa cosa, io gioco per segnare e aiutare la squadra a vincere, anche se oggi non è servito purtroppo”. Dei pericoli del sorteggio, invece, l’argentino non si preoccupa: “Per vincere la Champions bisogna essere pronti ad affrontare chiunque, quindi non fa differenza per noi”.

I più letti