Allegri su Twitter dopo Atletico-Juve: "20 giorni per una sfida da vincere insieme"

Champions League

I bianconeri chiamati ad un’autentica impresa allo Stadium. Non sarà niente affatto facile ribaltare il 2-0 del Wanda Metropolitano: “20 giorni per essere pronti a vivere e a vincere una sfida tutti assieme. Fino alla fine” Il messaggio di Allegri. Solo quattro volte l’Atletico ha perso con due o più gol di scarto in Europa

OPERAZIONE REMONTADA, I NUMERI DICONO CHE...

RONALDO, IL GESTO A TIFOSI E GIORNALISTI DELL'ATLETICO

PIRLO, PUNIZIONE NEGLI STUDI SKY. VIDEO

QUANDO RIENTRA KHEDIRA?

Risveglio brusco per la Juventus, uscita frastornata dalla bolgia del Wanda Metropolitano e con la consapevolezza che, adesso, il passaggio ai quarti di finale sarà davvero un’impresa. Già, il 2-0 di Madrid è una mazzata dalla quale, però, i bianconeri dovranno riprendersi il prima possibile. Non è arrivato nessun gol, così come invece aveva richiesto Allegri, e soprattutto ne sono stati incassati due. Insomma, per riuscire nell’impensabile servirà una difesa di ferro allo Stadium e un attacco che sappia fare male: “20 giorni, 20 giorni per ESSERE PRONTI ad una sfida da VIVERE e VINCERE, tutti assieme. Fino alla fine”. Questo il messaggio postato da Massimiliano Allegri sui propri canali social. La carica dell’allenatore livornese, che – proprio a Madrid – nell’aprile scorso sfiorò l’impresa. In quel caso, al Bernabeu, le reti segnate furono tre. Quelle che servirebbero per eliminare l’Atletico Madrid, che però dovrebbe restare a secco: “Abbiamo sbagliato il secondo tempo, ma non piangiamoci addosso – le parole nel post gara di Max - ora c'è grande delusione per questo 2-0 ma capita che le squadre perdano la prima e vincano la seconda gara. Ci vorrà una grande partita al ritorno, non sarà semplice e ci vorrà l'aiuto di tutti. Ma sono fiducioso". Della serie “Non siamo morti”. Lo ha detto a caldo, lo ha ripetuto anche dopo. Fra 20 giorni ci sarà il secondo round.

"A Torino sarà una battaglia"

Con un tweet sul profilo ufficiale, anche la Juventus ha caricato l'ambiente bianconero, chiamato a risollevarsi dopo l'uno-due dell'Atletico Madrid. Il 12 marzo all'Allianz Stadium è scontato il tutto esaurito per il ritorno con i Colchoneros di Simeone.

Juve, ecco chi imitare

Ribaltare il punteggio allo Stadium sarà un’impresa quindi. Sì, perché quando i madrileni hanno inaugurato con un successo il doppio confronto nelle fasi ad eliminazioni diretta, 25 volte in altrettante occasioni tra tutte le competizioni i Colchoneros non sono mai stati eliminati. 5 volte su 5, invece, la Juventus non è riuscita a ribaltare il 2-0 incassato all’andata. Non sarà facile bucare una difesa che in Champions non perde gol da quattro partite. L’ultima squadra capace di vincere contro i ragazzi di Simeone è stata il Borussia Dortmund, che lo scorso ottobre si è imposto per 4-0. Si tratta di uno dei quattro precedenti in cui l’Atletico ha perso con due o più gol di scarto in Europa. Due volte è accaduto anche in Europa League, entrambe nella stagione 2012/2013. La prima nella fase a gironi con il Coimbra (2-0 il risultato finale). La seconda con il Rubin Kazan (anche lì con il medesimo punteggio). Il precedente che potrebbe far sperare maggiormente i tifosi della Juventus è quello del maggio 2017. Semifinale di Champions, si gioca il derby di Madrid. Finisce 3-0 per i Blancos, con Cristiano Ronaldo che segna il terzo gol. Non era il ritorno, ma l’andata. Certo è che i tifosi della Juventus, e il portoghese in primis, sperano che il passato possa ripetersi.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche