Champions League, la Uefa apre un'indagine su Sergio Ramos per il giallo volontario

Champions League

Attraverso un comunicato, la Uefa ha reso nota l'apertura di un procedimento contro Sergio Ramos, che nella partita d'andata degli ottavi di Champions contro l'Ajax ha cercato volontariamente l'ammonizione da diffidato, per scontare la squalifica al ritorno. Il 28 febbraio la decisione

UEFA, PROCEDIMENTO CONTRO SIMEONE E LA JUVE

ESULTA COME IL CHOLO, MA GLI VA DECISAMENTE PEGGIO. VIDEO

L'ufficialità è arrivata attraverso un comunicato: la Uefa ha aperto un procedimento contro Sergio Ramos, il difensore del Real Madrid che - come da lui stesso confermato - nel corso dell'ultima partita di Champions giocata contro l'Ajax (andata degli ottavi di finale) aveva volontariamente cercato (e preso) un cartellino giallo, da diffidato, in modo da scontare la squalifica nella gara di ritorno e arrivare "immacolato" ai quarti.

Una "furbata" che inizia a prendere piede, una situazione alla quale la Uefa vuole porre un limite. Così, "in seguito a un'indagine disciplinare da parte degli ispettori della Uefa e in accordo con l'articolo 55 del regolamento disciplinare", come si legge nel comunicato "è stato aperto un procedimento contro il Real Madrid e il giocatore Sergio Ramos in seguito al match degli ottavi di finale di UEFA Champions League fra l'Ajax e il Real Madrid giocata il 13 febbraio in Olanda".

Violato l'articolo 15, il caso passa ora nelle mani della camera di Controllo, Etica e Disciplina della Uefa, che lo dibatterà il 28 febbraio per prendere una decisione in merito e stabilire se Sergio Ramos dovrà scontare una squalifica più lunga.

I più letti