PSG-Manchester United, Solskjaer: "Rimonta? Niente è impossibile". Ma quanti assenti...

Champions League

L'allenatore norvegese suona la carica in conferenza stampa. Per i Red Devils assenze pesanti, ma la voglia di crederci: "Missione impossibile? No, non lo è mai. Dobbiamo segnare il primo gol e poi può succedere di tutto". Ma la lista degli indisponibili è lunghissima: nove infortunati, più lo squalificato Pogba

LA CHAMPIONS DEI FATTURATI: CHI PASSA AI QUARTI?

PORTO-ROMA, TUTTE LE NEWS LIVE

GIOCA A SKY PREDICTOR

Uno 0-2 casalingo da rimontare contro una delle squadre più forti d'Europa, una lunga lista di assenti (ben nove) compreso l'ultimo infortunato Sanchez e alla quale sommare lo squalificato Pogba. Per il Manchester United, ottenere la qualificazione contro il Paris Saint-Germain sembra un'impresa proibitiva. Non la pensa così però Ole-Gunnar Solskjaer, che di ribaltoni clamorosi in Champions se ne intende e che in conferenza stampa ha caricato i suoi: "Non è una missione impossibile. Certamente sarà difficile, dobbiamo segnare il primo gol. Poi tutto può succedere. I gol cambiano le partite, se segniamo per primi ci crederemo ancora di più e loro potrebbero iniziare ad avere meno certezze. Non approcceremo mai una partita come una causa persa. Tutti si aspettano la nostra eliminazione - ha aggiunto - ma all’andata il nostro orgoglio è stato ferito e quindi vedrete i nostri giocatori dare tutto. Certo, dobbiamo sperare anche che il PSG non giochi la sua miglior partita". Il rimpianto è legato alla gara d'andata: "Siamo ancora dispiaciuti per come abbiamo perso la partita a Old Trafford: abbiamo fatto un paio di errori e a questo livello gli errori si pagano".

Ma è uno United decimato

Solskjaer guarda anche ad alcuni recenti risultati in Champions League: "Ricordate la Juventus a Madrid l'anno scorso. O la grande rimonta del Barcellona proprio sul PSG...". La realtà però è quella di uno United decimato: Martial, Matic, Lingard, Mata, Herrera, Valencia, Jones, Darmian. Più Sanchez: "Alexis starà fuori dalle quattro alle sei settiamane per un problema al gionocchio". Una lunga lista, alla quale va aggiunto lo squalificato Pogba, che ha comunque viaggiato con la squadra. Solskjaer, che ha aggregato cinque ragazzi della Primavera - però non si perde d'animo: "Ci siamo trovati in questa situazione, ma la fronteggeremo: abbiamo una buona squadra e tutti i giovani saranno motivati. Credo che ognuno di loro sogni di avere lo stesso impatto che ha avuto Rashford in questa squadra e magari domani qualcuno avrà l'occasione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche