Napoli-Liverpool 1-1, gli azzurri sfiorano l'impresa in Youth League

Champions League

Gli azzurri sfiorano l'impresa contro gli inglesi nel giorno dell'esordio in Youth League. Il vantaggio di Mancino, infatti, dura fino alla fine del match. Poi, all'85', l'errore difensivo e il pareggio di Stewart. Genk e Salisburgo i prossimi avversari

NAPOLI-LIVERPOOL LIVE

L'INTER VINCE 4-0 CONTRO LO SLAVIA PRAGA

ANCELOTTI: "VOGLIO IN SAN PAOLO COME ANFIELD"

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Altra grande prestazione del Napoli Primavera che, dopo aver battuto il Torino all'esordio in campionato, si è visto raggiungere soltanto nel finale dal Liverpool al debutto in Youth League. Sotto gli oltre 30 gradi di Frattamaggiore la squadra di Baronio ha sfiorato l'impresa grazie alla rete di Mancino che, al 29' del primo tempo, ha portato in vantaggio gli azzurri. Poi nella ripresa i Reds hanno alzato il ritmo e preso in mano il match, divorandosi diverse occasioni fino al definitivo pareggio siglato da Stewart a cinque minuti dalla fine. Si tratta comunque di un buon punto per incominciare la propria avventura europea, che proseguirà il 2 ottobre sul campo del Genk e il 23 su quello del Salisburgo. 

La partita

Napoli in campo con il 3-4-3 e un tridente offensivo formato da Mancino, Gaetano e Cioffi. Dall'altra parte un Liverpool che parte fortissimo e che con un pressing asfissiante costringe gli azzurri a giocare solo di rimessa. Fino al 13', quando Gaetano trova lo spazio giusto per calciare da dentro l'aria di rigore avversaria, ma la difesa inglese è brava a deviare in corner. I Reds rispondono subito dopo, nel giro di cinque minuti, con Williams, che colpisce la traversa con un colpo di testa ravvicinato. Gli inglesi attaccano, il Napoli resiste e parte in contropiede ma al 29' ecco il vantaggio firmato da Mancino, che è bravo a raccogliere e sfruttare l'ottimo assist di Potenza. A quel punto il Liverpool cala e i padroni di casa provano ad approfittarne con Gaetano, che al 41' tenta il tiro a giro senza successo. Si va negli spogliatoi con il Liverpool sotto di un gol, ma i Reds iniziano fortissimo nella ripresa. Al 52' occasione clamorosa per Elliot, che si divora il pareggio da zero metri anche grazie al tempestivo intervento di Costanzo. Al 59' secondo legno di giornata per gli ospiti, che colpiscono il palo con Clarkson. Dopo un tentativo di Cioffi bloccato dal portiere inglese, al 74' il Liverpool si rende ancora una volta pericoloso prima di trovare la rete del pareggio all'85 grazie a Stewart, che sfrutta l'errore della difesa azzurra e insacca da pochi metri.

Napoli-Liverpool 1-1

29' Mancino (N); 85' Stewart (L)

NAPOLI (3-4-3) - Idasiak, Senese, Costanzo (80' Zanon), D’Onofrio; Potenza, Marrazzo, Mamas (72' Alessio Esposito), Vrikkis (80' Manzi); Mancino (71' Vrakas), Gaetano, Cioffi. All. Baronio

LIVERPOOL (4-3-3): Winterbottom; Williams, Larouci (63' Norris), Hoever, Clayton, Boyes, Dixon-Bonner (70' Stewart), Clarkson, Elliott, Jones, Cain

I più letti