Capello: "Inter senza gioco, brutto segnale per Conte. Napoli? Di Lorenzo da Nazionale"

Champions League

Le parole dell'ex allenatore dagli studi di Sky Sport: "Dai nerazzurri mi aspettavo di più, tutto passa per Sensi. A Napoli grande dimostrazione di personalità da parte di Di Lorenzo"

INTER-SLAVIA PRAGA, GOL E HIGHLIGHTS

NAPOLI-LIVERPOOL, GOL E HIGHLIGHTS

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Un pareggio sofferto, in quella che sulla carta era la partita più facile di tutto il girone, da parte della capolista della Serie A. Per l'Inter di Antonio Conte non è stato il migliore degli esordi in Champions League, spiazzando anche Fabio Capello durante Champions League Show: "I nerazzurri erano reduci da un'ottima stagione. Si è cercato di rinnovare la squadra, ma mi aspettavo qualcosa in più. Azioni sporadiche, occasioni sporadiche: tutto il resto non si è visto e per l'Inter il segnale è negativo". Secondo l'ex allenatore, l'1-1 contro lo Slavia Praga è sintomo di una squadra ancora in ritardo, più che un incidente di percorso: "Conte giustamente si è preso le colpe e dobbiamo aspettare la crescita di questo gruppo. Abbiamo visto tre partite di campionato dell'Inter: ci siamo esaltati per l'esordio contro il Lecce, poi le altre due sono state sul piano che c'è stato stasera in Champions". Unico assolto? "Tutte le giocate dei nerazzurri sono state delle invenzioni di Sensi", continua Capello. "Non si è visto un gioco, non si è vista una pressione da parte della squadra. Era anzi l'Inter la squadra in difficoltà quando veniva pressata, con l'avversario che aveva una certa facilità nel passarsi la palla".

"Di Lorenzo, personalità da nazionale"

Ben altra musica al San Paolo, dove il Napoli ha battuto il Liverpool in carica per 2-0: tra le sorprese dei ragazzi di Ancelotti, c'è stato sicuramente Giovanni Di Lorenzo, al suo esordio assoluto in Champions. "L'allenatore vede i giocatori", spiega Capello. "Conosce il loro livello di personalità, e quindi quando giochi queste partite sa cosa aspettarsi da loro. E Di Lorenzo può giocare tranquillamente in Nazionale: giocare una partita del genere contro i Campioni d'Europa è una dimostrazione di personalità".

I più letti