Atalanta-Shakhtar Donetsk, Castro: "Sarà una battaglia. Chi perde va in difficoltà"

Champions League

L'allenatore degli ucraini ha parlato alla vigilia della sfida di San Siro: "Affrontiamo una squadra che è molto forte e che continua ad attaccare anche dopo aver segnato". Sulla tattica da usare: "Proveremo a vincere con il possesso palla e puntando sugli esterni. I tre punti sono troppo importanti"

ATALANTA-SHAKHTAR LIVE

Lo Shakhtar Donetsk sogna una notte da grande. La squadra ucraina, infatti, giocherà a San Siro la seconda giornata di Champions. La Scala del calcio, laddove si sono disputate alcune delle più belle gare europee di sempre. Dall'altra parte l'Atalanta, che deve riscattare il pesante ko dell'esordio a Zagabria. Lo Shakhtar, dal canto suo, domina in campionato (primo posto a punteggio pieno dopo nove giornate, a più dieci dalla seconda) ma la prima in Champions è andata male (0-3 con il City). Insomma, fare punti a Milano sarebbe fondamentale: "Vogliamo tornare a casa con dei punti. La vittoria è troppo importante per entrambe, sarà una battaglia", ha spiegato in conferenza Luis Castro. Davanti a sè troverà la terza forza del campionato italiano: "L'Atalanta è una squadra molto forte - ha continuato l'allenatore - attacca anche dopo aver segnato. E' in forma, lo confermano le vittorie su Roma e Sassuolo. L’ho studiata in questo periodo, gioca sempre in profondità, basandosi sulla forza di Gomez, Ilicic e Zapata. Non sarà facile essere concentrati e sul pezzo per 90’. Sarà una sfida tosta, che cercheremo di controllare con il possesso palla puntando ad allargare il gioco sulle corsie esterne". Mentre in patria le cose vanno benissimo, la prima in Europa non è stata delle migliori: "Ma la Champions è una competizione importante, è qui che si trovano le migliori - ha ribadito - con l'Atalanta non sarà un match tuttavia decisivo. Lo sarà la terza giornata. Va detto però che una sconfitta metterebbe in difficoltà una delle due squadre".

Taison: "Non sarà sfida fra me e Gomez"

Accanto a Castro, ecco Taison. Pilastro del club, anche se in estate l'offerta del Milan lo ha stuzzicato e non poco. In stagione, fino ad ora, ha segnato tre gol in nove partite. La prossima sfida si chiama Atalanta: "Cercheremo di dare il massimo - ha spiegato . ogni gara è difficile. Cercheremo di fare del nostro meglio, anche perché siamo consapevoli di chi abbiamo davanti". Nell'Atalanta gioca - e bene - il Papu Gomez, reduce dalla bellissima prestazione del Mapei contro il Sassuolo: “Lo conosco molto bene, è un gran calciatore. Ma non definirei questa partita Taison contro Gomez, bensì Atalanta contro Shakhtar. Non è una vittoria personale, ma di squadra”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche