Liverpool, Klopp: "Me ne vado se pubblicate un video come quello del Salisburgo"

Champions League

Gli avversari di Champions, dopo la quasi rimonta, hanno postato sui social il discorso di incitamento dell'allenatore Marsch sui social. Il collega del Liverpool non è d'accordo e avverte: "Se pubblicassero un video, come hanno fatto al Salisburgo, me ne andrei...". I segreti dello spogliatoio non si toccano...

LIVERPOOL, 4-3 THRILLER AL SALISBURGO: GOL E HIGHLIGHTS

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Chi ha fatto bella figura, nell'ultima giornata di Champions League, è stato sicuramente il Salisburgo. Gli austriaci sono usciti sconfitti dalla trasferta contro il Liverpool, ma si sono comunque guadagnati gli applausi di tutta Europa per quanto fatto vedere contro i campioni d'Europa, con la squadra capace di recuperare i tre gol di svantaggio dai Reds, prima di incassare il definitivo 4-3 ad opera di Salah. Il giorno dopo il ko, in rete è stato condiviso un video che ritrae l'allenatore Jesse Marsch insieme ai suoi ragazzi, negli spogliatoi di Anfield Road, al termine dei 45 minuti. Le riprese mostrano il discorso d'incitamento dello statunitense nei confronti dei suoi giocatori, con il punteggio in quel momento fermo sul 3-1. Parole e gesti elogiati da molti dopo esser diventati virali, ma che non hanno ricevuto l'approvazione di Jurgen Klopp. L'allenatore non ha gradito la pubblicazione di quel video e, nella conferenza di vigilia al match contro il Leicester, ha spiegato il perché: "Se il Liverpool pubblicasse un mio video, in una situazione del genere, lascerei il club - ha detto il manager dei Reds -. Questa è la verità ed è tutto ciò che ho da dire al riguardo". Il tedesco, la cui personalità all'interno dello spogliatoio è una delle chiavi del suo successo, non vuole evidentemente svelare i suoi segreti. L'avvertimento è stato lanciato. 

I più letti