Il Psg ritrova Neymar: convocato per il Borussia Dortmund

Champions League
©Getty

Superato il fastidio alla costola che lo ha costretto a saltare le ultime 4 partite, l'attaccante brasiliano torna tra i convocati per la sfida degli ottavi di Champions League contro il Borussia Dortmund

DORTMUND-PSG LIVE

Neymar torna a disposizione di Thomas Tuchel per l’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Borussia Dortmund in programma martedì alle ore 21 al Signal Iduna Park. Il Psg, dunque, potrà nuovamente contare sulla stella brasiliana, costretta a saltare le ultime quattro partite (tre di campionato e una di Coppa di Francia) della sua squadra per un infortunio a una costola. Neymar è stato infatti convocato da Tuchel per la gara di Champions ed è pronto a sfatare un personale tabù: l’attaccante infatti non ha disputato lo scorso anno le due gare contro il Manchester United (i Red Devils hanno avuto la meglio nel doppio confronto degli ottavi di finale di Champions) perché ai box causa l’infortunio al piede che lo ha costretto a saltare quasi tutta la seconda parte di stagione. Oltre a Neymar, anche Mbappé, Meunier, Kimpembe, Kurzawa e Sarabia, assenti dalla trasferta di campionato di sabato ad Amiens finita 4-4, partono per la Germania, al contrario di Paredes e Choupo-Moting. Fino a questo momento, Neymar ha collezionato in questa annata calcistica con il Psg 18 presenze, arricchite da 15 gol e 10 assist.

Neymar durante l'allenamento alla vigilia della sfida contro il Borussia Dortmund - ©Getty

Tuchel: "La presenza di Neymar ci dà fiducia"

Il ritorno del brasiliano tra i convocati e tra i titolari per la partita d'andata degli ottavi di Champions contro il Borussia è stato confermato poi anche in conferenza da Tuchel, l'allenatore dei francesi ed ex proprio dei tedeschi: "Neymar è con noi e sta bene. Si allena e domani giocherà: per noi cambia tutto. Ha fiducia, ha qualità, sa essere decisivo. La sua presenza cambia tutto per i suoi compagni di squadra, cambia tutto per Mbappé, cambia tutto per noi. Mi dà molta fiducia, dà fiducia a tutta la squadra. Se non c'è, si sente la sua mancanza. Non abbiamo altri giocatori con tale qualità". 

I più letti