Champions League 2020, le partite degli ottavi di finale

champions

Torna la Champions League con le prime quattro sfide degli ottavi di finale: si parte martedì con i campioni in carica del Liverpool che fanno visita all'Atletico Madrid e la sfida di Tuchel, che con il Paris Saint-Germain affronta a Dortmund il proprio passato. Mercoledì spazio all'Atalanta, alla sua prima storica agli ottavi contro il Valencia, e a Tottenham-Lipsia

ATLETICO-LIVERPOOL LIVE  DORTMUND-PSG LIVE

Atletico Madrid-Liverpool, martedì 18 febbraio (ore 21, Sky Sport Uno e Sky Sport 252)

Bilancio in perfetta parità nelle sfide europee tra Atletico Madrid e Liverpool, con una vittoria per parte e due pareggi. Nell'unico precedente a eliminazione diretta, però, furono gli spagnoli ad avere la meglio: nell'Europa League 2009-10 l'Atletico non solo eliminò i Reds in semifinale, ma andarono poi a conquistare il trofeo sconfiggendo il Fulham in finale. Per quanto riguarda la Champions, però, il Liverpool ha un ruolino di marcia perfetto contro le spagnole. Nei tre precedenti a eliminazione diretta, la squadra inglese si è sempre qualificata, eliminando nell'ordine Barcellona (ottavi 2006-07), Real Madrid (ottavi 2008-09) e ancora Barcellona (semifinali 2018-19). La squadra di Simeone, dal canto suo, non ha mai perso in casa dopo la fase a gironi da quanto il Cholo è alla guida della squadra. 8 vittorie e 4 pareggi, nelle quali ha subito soltanto due gol. Il pericolo principale per i Colchoneros sarà rappresentato dal tridente formato da Manè, Firmino e Salah e i numeri di questi giocatori lo testimoniano. Dal 2017-18 a oggi, Sadio Manè ha segnato 10 gol su 14 sfide a eliminazione diretta, facendo peggio soltanto di Cristiano Ronaldo, arrivato a quota 11. Salah e Firmino invece sono sempre stati presenti, o quasi, nelle gare del Liverpool dal 2017-18 in poi. 31 volte in formazione su 32, unica eccezione il clamoroso 4-0 con il quale i Reds hanno eliminato il Barcellona nella semifinale della scorsa stagione.

Borussia Dortmund-PSG, martedì 18 febbraio (ore 21, Sky Sport Football e Sky Sport 253)

Bilancio in perfetta parità nell'unico precedente europeo tra queste due squadre. Europa League 2010-11, nella fase a gironi entrambe le gare si conclusero in parità (1-1 a Dortmund e 0-0 a Parigi). Sarà una sfida a tinte forti anche per Thomas Tuchel, ex allenatore del Borussia e unico ad aver portato i gialloneri a superare gli ottavi di Champions negli ultimi cinque anni, nella stagione 2016-17 dove il cammino si fermò ai quarti proprio contro una squadra francese, il Monaco. L'allenatore tedesco (che in passato non ha mai vinto sul campo del Dortmund) è ora chiamato a interrompere la striscia negativa dei parigini, eliminati agli ottavi nelle ultime tre edizioni della Champions. PSG che comunque si è qualificato per l'8a volta consecutiva alla fase a eliminazione diretta: soltanto Real Madrid (23), Barcellona (16) e Bayern Monaco (12) hanno una striscia più lunga. In questo doppio confronto si affronteranno anche i tre giocatori più giovani ad aver realizzato almeno tre gol e tre assist dalla scorsa edizione di Champions a oggi: da una parte Jadon Sancho e Achraf Hakimi, dall'altra Kylian Mbappè.

Tottenham-Lipsia, mercoledì 19 febbraio (ore 21, Sky Sport Football e Sky Sport 253)

Prima volta tra Tottenham e Lipsia. Prima in assoluto per i tedeschi contro un club inglese, mentre gli Spurs faranno visita alla Germania per la seconda volta consecutiva agli ottavi, dopo aver eliminato il Borussia Dortmund nella scorsa edizione. La sfida con i gialloneri l'anno scorso si svolse però ancora a Wembley, mentre l'unica formazione tedesca ad aver già giocato nel nuovo Tottenham Hotspur Stadium è stato lo scorso ottobre il Bayern Monaco: 2-7 per i bavaresi il risultato finale. Lipsia che si è qualificato invece per la prima volta nella sua storia agli ottavi di Champions. L'ultima tedesca a superare questo ostacolo, escludendo Bayern Monaco e Borussia Dortmund, fu il Wolfsburg nella stagione 2015-16. Se per il Lipsia è una prima volta, c'è chi con la Champions League ha una certa esperienza: Josè Mourinho ritorna infatti nella massima competizione europea, dove però ha superato gli ottavi per l'ultima volta nella stagione 2013-14, quando alla guida del Chelsea arrivò fino alle semifinali. Per raggiungere di nuovo questo traguardo, l'allenatore portoghese si affiderà tra gli altri a Son Heung-Min, che ha realizzato 9 reti nelle ultime 10 gare da titolare in Champions. Proveranno a opporsi Timo Werner e Emil Forsberg che con le loro 11 realizzazioni hanno segnato più della metà delle reti totali del Lipsia in Champions League (20).

Atalanta-Valencia, mercoledì 19 febbraio (ore 21, Sky Sport Uno e Sky Sport 252)

Notte storica per l'Atalanta che si trova per la prima volta ad affrontare gli ottavi di finale di Champions League e in assoluto una squadra spagnola in una competizione europea. A dare manforte ai nerazzurri ci sono i precedenti del Valencia, che ha vinto in una sola occasione negli 8 precedenti in Italia in Champions (0-1 contro la Roma nella seconda fase a gironi 2002-03). Atalanta che ha scritto diverse pagine di storia nel corso della sua avventura, diventando tra le altre cose la prima squadra a qualificarsi agli ottavi avendo perso le prime tre gare della fase a gironi. Valencia che dal canto suo ritorna alla fase a eliminazione diretta della Champions per la prima volta dal 2012-13 e non supera gli ottavi dalla stagione 2006-07, quando a farne le spese fu l'Inter. Per continuare a sognare la Dea si affida a Josip Ilicic, protagonista durante la fase a gironi di una curiosa statistica: lo sloveno è infatti il calciatore ad aver conquistato più falli nella trequarti avversaria (8), due dei quali hanno portato a un calcio di rigore. Valencia che invece punterà molto sulla vena realizzativa di Rodrigo, entrato con 2 reti e 2 assist in 4 gol nelle ultime 5 gare del Valencia: è riuscito a fare meglio delle precedenti 24 gare disputate in Champions dove era riuscito a realizzare 2 reti e 1 assist.

I più letti