Tottenham-Lipsia 0-1, Mourinho difende i suoi ma ammette: "Siamo in grande difficoltà"

Champions League
©Getty

Lo Special One dopo il ko nell'andata degli ottavi di finale di Champions: "Risultato aperto, al ritorno può essere ribaltato. Mi preoccupano le condizioni dei miei giocatori, alcuni sono infortunati e altri sono molto stanchi: siamo in grande difficoltà. Quello che mi preoccupa è che dobbiamo giocare anche in Premier e in FA Cup". Sabato Spurs sul campo del Chelsea

"A preoccuparmi non è lo 0-1, perché è un risultato aperto e al ritorno può essere perfettamente ribaltato. Quello che mi preoccupa sono i nostri giocatori per le tante partite da giocare, già tra due giorni". José Mourinho non ha dubbi sulla forza del suo Tottenham e nonostante il ko casalingo per 0-1 contro il Lipsia (decisivo il rigore di Werner in avvio di secondo tempo) nell'andata degli ottavi di finale di Champions League crede ancora fortemente nel passaggio del turno. A preoccupare lo Special One è però la situazione dell'infermeria: gli Spurs hanno perso in un momento cruciale della stagione elementi del calibro di Kane, Son e Sissoko per infortunio e l'addio di Eriksen direzione Inter a gennaio ha diminuito il tasso di qualità della squadra. Mou sintetizza con termini forti la stanchezza di alcuni giocatori in organico: "Lucas è 'morto", Bergwijn è 'morto', Lo Celso 'morto' - spiega ai microfoni di Sky Sport- la nostra situazione è questa".

"Ragazzi straordinari ma i troppi impegni preoccupano"

Una rosa troppo corta, causa infortuni, per lottare su più fronti. Il portoghese la difende però alla Mou, esaltando lo spirito messo in campo dai suoi: "Possiamo vederla in due modi: da una parte sono fiero di loro e di quello che hanno dato, i miei giocatori sono stati straordinari. Dall'altra, la nostra situazione è questa: siamo in grande difficoltà". In Premier il Tottenham è quinto a -1 dalla zona Champions, mentre gli Spurs sono approdati al quinto turno di FA Cup, dove il 4 marzo affronteranno il Norwich in trasferta. "Se fosse solo per questa partita, direi ok, no problem: 1-0, è ancora tutto aperto per la qualificazione. Quello che mi preoccupa è che dobbiamo giocare anche in Premier e in FA Cup". A partire da sabato alle 13.30, quando Vertonghen e compagni saranno ospiti del Chelsea a Stamford Bridge, in uno scontro diretto per la zona Champions (la squadra di Lampard è quarta a +1 sul Tottenham) che Mourinho vivrà da ex.

Tottenham-Lipsia 0-1, Mourinho rincuora i suoi a fine partita - ©Getty

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport