Napoli-Barcellona, Insigne: "Messi il più forte ora, ma niente paragoni con Maradona"

Champions League

Il capitano del Napoli alla vigilia della gara col Barcellona: "Messi è attualmente il più forte, ma niente paragoni con Maradona che per noi è sacro. Spero di segnare, ma va bene anche un gol di Ospina se otteniamo un risultato positivo. Mi sento leader grazie a Gattuso, ci ha dato fiducia e ci aiuta con la sua esperienza. Sappiamo di affrontare una squadra di campioni, ma anche il Liverpool lo è e ha perso al San Paolo"

NAPOLI-BARCELLONA LIVE

In questi anni al Napoli ha segnato al Borussia Dortmund di Klopp, al Liverpool, al Real Madrid e al PSG, Lorenzo Insigne ora si prepara ad affrontare il Barcellona e sogna un altro gol importante. Sarà una sfida emozionante per tutto il popolo azzurro, ma anche la prima partita che Lionel Messi disputerà contro la squadra che fu di Diego Armando Maradona. "Per me è attualmente il giocatore più forte del mondo, ma non voglio fare paragoni con Diego che per noi napoletani è sacro", le parole del capitano azzurro in conferenza stampa. Niente paragoni dunque, ma grande rispetto per Messi e il Barcellona: "La viviamo serenamente, sappiamo di affrontare una grande squadra e dobbiamo prepararla nel migliore dei modo. Poi sappiamo che non hanno solo Messi, anche se lui è il numero uno. Non so cosa sia successo lì, ho letto che hanno avuto dei problemi ma penso che non ne abbiano più dopo aver visto la partita contro l'Eibar. Altro gol contro una grande? Ci spero, ma va bene anche se segna Ospina, contano il risultato e la prestazione”. Insigne poi smentisce la possibilità di un passaggio al Barcellona in passato “No, parliamo di un grande club ma non ho mai avuto quest'opportunità". (Le probabili formazioni di Napoli-Barcellona).

"Io leader grazie a Gattuso. Niente paura, abbiamo battuto anche il Liverpool"

Il Napoli è in un momento positivo, ha vinto le recenti sfide contro le big del calcio italiano come Inter, Lazio e Juventus e in Champions League è imbattuto in questa stagione: "Sono convinto che faremo una grande gara – prosegue Insigne – Sappiamo che sarà difficile, hanno tanti campioni e dovremo ragionare da squadra, solo così possiamo fare un'ottima prestazione. Si vince di squadra, non singolarmente. So che i tifosi si attendono tanto da me, accetto le critiche ma sono sereno. Mi sento leader per merito di Gattuso che mi ha dato fiducia, l'ho sentito sempre al mio fianco. Da napoletano sento molto queste gare, ma con l'aiuto di tutti possiamo fare bene. Gattuso ci ha dato carica, i suoi discorsi sono piaciuti a tutti dall'inizio. Ci tiene tutti sul pezzo e spero continui a darci una grande mano perché ha grande esperienza. Abbiamo fatto già risultati importanti in questa stagione, con il Liverpool abbiamo fatto 4 punti ma poi abbiamo avuto problemi contro Genk o altre piccole del nostro campionato. Pure a Brescia puoi avere problemi, ma anche lì siamo stati bravi a ribaltarla grazie a Gattuso che ci aiuta sempre nelle difficoltà. Ora ci attende una gara difficile, la Champions ha un altro fascino. Non c'è paura, altrimenti non faremmo le cose giuste. Ci dobbiamo provare, affrontiamo dei campioni ma anche il Liverpool era campione d'Europa ed è stato battuto al San Paolo. Sappiamo l'ambiente che troveremo, ogni volta che sento quell'urlo provo un'emozione forte. Chiediamo ai tifosi di aiutarci fino alla fine, ci danno sempre una mano".

I più letti