Inter, Conte: "Il rosso ci ha tagliato le gambe, si è vista la differenza tra noi e loro"

INTER
©Getty

L’allenatore ha parlato così al termine della gara con il Real Madrid: "La partita si è messa subito in salita. Bisogna lavorare, essere vogliosi e umili”. Sulla scomparsa di Maradona: “Faccio ancora fatica a crederci, sono molto addolorato"

SASSUOLO-INTER LIVE

INTER-REAL MADRID 0-2, GOL E HIGHLIGHTS

La sconfitta con il Real Madrid complica molto il percorso dell’Inter in Champions League, in una giornata funestata dalla scomparsa di Diego Armando Maradona. È da lui che parte l’intervista al termine della gara di Antonio Conte. "Stiamo versando tutti lacrime per la scomparsa di una persona che sicuramente ha fatto la storia del calcio e rimarrà in modo indelebile. Ho avuto il piacere di giocarci contro e marcarlo, fatico ancora a credere che non ci sia più. Era anche molto giovane. Mi dispiace veramente tanto, sono molto addolorato" ha detto a Sky Sport. L’allenatore ha quindi discusso della partita: "Di base è difficile giocare contro squadre come il Real se andiamo sotto di un gol, se poi rimaniamo in dieci è difficile da scalare. Penso che si sia vista la differenza tra noi e loro, questo non ci deve abbattere ma deve farci capire che c'è una strada da percorrere. Bisogna lavorare, essere vogliosi e umili, senza lasciarsi ammaliare dalle sirene che arrivano dall'esterno".

Conte: "L’espulsione ci ha tagliato le gambe"

vedi anche

Inter, ottavi difficili ma ancora possibili

L’avvio complicato ha inciso in modo decisivo sulla gara, con l’inferiorità numerica che ha aumentato in modo esponenziale le difficoltà. "Non penso che non siamo prolifici in attacco, ne facciamo tanti ma ne stiamo subendo qualcuno in più. La partita si è messa subito in salita ed è stato difficile rimettersi in gioco anche per via di un'espulsione dovuta ad un eccesso di proteste. La situazione è questa, ne prendiamo atto. All'andata avevamo fatto molto meglio, siamo stati più aggressivi. L'espulsione ha tagliato le gambe alla squadra, che però nell'atteggiamento e nella determinazione ha fatto bene" ha osservato Conte. Che poi ha voluto ricordare il livello dell’avversario: "C'è stato grande impegno. Non abbiamo giocato contro l'ultima della classe, ma col Real Madrid".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche