Lazio-Bayern Monaco 1-4, gol e highlights: segnano Lewandowski, Musiala e Sané

CHAMPIONS

La squadra di Flick si conferma a tratti ingiocabile e travolge la Lazio sin dal primo tempo. Partita sbloccata dal solito Lewandowski che sfrutta un errore di Musacchio per portare avanti i suoi. Il raddoppio porta la firma del giovanissimo Musiala. Sul finire di primo tempo arriva anche la terza rete di Sané. A inizio ripresa quarto gol dei tedeschi (autorete di Acerbi). La Lazio ha un sussulto d’orgoglio e accorcia con Correa

LAZIO-BAYERN MONACO 1-4 (Highlights)

10' Lewandowski (B), 24' Musiala (B), 42' Sanè (B), 47' aut. Acerbi (B), 49' Correa (L)

 

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (53' Hoedt), Acerbi, Musacchio (31' Lulic); Lazzari, Milinkovic-Savic (81' Cataldi), Leiva (53' Escalante), Luis Alberto (81' Akpa Akpro), Marusic; Correa, Immobile. All. S. Inzaghi

 

BAYERN (4-2-3-1): Neuer; Sule, Boateng, Alaba, Davies; Goretzka (63' Javi Martinez), Kimmich; Sané (90' Sarr), Musiala (90' Choupo-Moting), Coman (76' Hernandez); Lewandowski. All. Flick

 

Ammoniti: Luis Alberto, Lucas, Correa, Marusic, Escalante, Kimmich, Coman

 

Non era certo ipotizzabile avere vita facile contro il Bayern campione d'Europa e del mondo, ma nemmeno si pensava a una possibilità di qualificazione enormemente compromessa sin dalla gara d'andata. Il desiderio era quello di provare a restare quanto più possibile in partita in questo match e, in qualche modo, tenersi qualche chance per la qualificazione in vista della gara di ritorno. E, invece, il 4-1 dell'Olimpico consente ai tedeschi di poter avere un ritorno se non altro morbido e alla Lazio impone di tentare l'impossibile. Detto questo la squadra di Flick ha meritato ampiamente il risultato, la Lazio ha mostrato certamente orgoglio ma altrettanto certamente non ha giocato la sua miglior partita. Ciò non toglie quanto di buono fatto dalla formazione di Simone Inzaghi che ha trovato sulla sua strada l'avversario più ostico di tutti. L'obiettivo del ritorno sarà quello di cercare di dimostrare che, in fin dei conti, può non esserci tutto questo divario tra biancocelesti e bavaresi.

 

Scelte di formazione obbligate per entrambi gli allenatori. Inzaghi ha gli uomini contati in difesa e opta per Musacchio titolare, Flick ha gli uomini contati in senso generale (solo in 17 a Roma) e opta per il giovanissimo Musiala sulla trequarti. L'inizio gara disegna immediatamente la trama della partita: Bayern riversato nella trequarti biancoceleste e Lazio pronta a ripartire in contropiede. La gara, però, si sblocca dopo soli 10' grazie al solito Lewandowski che sfrutta un errore di Musacchio per battere Reina. La Lazio accusa il colpo, reagisce con disordine e con qualche iniziativa individuale ma quando viene attaccata si dimostra inconsistente. Musiala segna il raddoppio e poi sul finire di primo tempo è Sané a raccogliere una respinta di Reina su tiro di Coman per il 3-0 che sembra chiudere, di fatto, la contesa.

 

Nella ripresa ci si attende una reazione da parte degli uomini di Inzaghi e invece il Bayern colpisce ancora a campo aperto. Sané salta Patric come un birillo, mette in mezzo un pallone teso che, sfortunatamente, Acerbi devia nella propria porta. La Lazio non demorde, prova a essere generosa, e vuole accorciare le distanze. L'iniziativa è di Luis Alberto con una bella palla filtrante per Correa che semina la difesa del Bayern e batte Neuer. Nonostante il gol che rende meno amaro il punteggio, la squara di Inzaghi non riesce a essere ancora pericolosa e il Bayern non forza, né si sforza per segnare ancora e cerca di controllare risultato e fatica. Alla fine il 4-1 è un risultato giusto per quanto visto in campo. I tedeschi vedono i quarti, alla Lazio il compito di dare valore al match di ritorno.

1 nuovo post
Karl Heinz Rummenigge, CEO del Bayern, ha parlato in esclusiva a Sky Sport del match contro i biancocelesti: "Abbiamo diverse assenze, ma siamo competitivi e sicuri di poter fare bene a Roma. E tra Immobile e Lewandowski sarà una bella sfida". E sulla sua Inter: "Ho visto il derby, è la grande favorita per lo scudetto". E su Lukaku: "Bravo sia tecnicamente, sia nella finalizzazione". LEGGI L'INTERVISTA
- di Redazione SkySport24
Al Wanda Metropolitano l'Atletico Madrid ospita i Blues per l'andata degli ottavi di Champions. Gli spagnoli vengono dalla sconfitta casalinga contro il Levante ma hanno conservato il primo posto nella Liga; il Chelsea è reduce dal pareggio di Southampton. Simeone con Llorente terzino e Joao Felix a ispirare Suarez; Tuchel si affida a Giroud. Kanté in panchina. Diretta su Sky Sport Football e Sky Sport 253 alle 21. Disponibile su Sky Go, anche in HD. LE FORMAZIONI UFFICIALI E IL LIVE
- di Redazione SkySport24

Il benvenuto a Klose: maglia esposta in campo all'Olimpico

Miroslav Klose è il vice allenatore del Bayern Monaco, assistente di Hansi Flick
- di Redazione SkySport24
Le scelte di formazione Bayern: tante le assenze per Flick che schiera in difesa Alaba da centrale con Boateng. Kimmich a centrocampo e Musiala nella linea dei trequartisti
- di Redazione SkySport24
Le scelte di formazione, Lazio: Simone Inzaghi con gli uomini contati in difesa, Musacchio insieme ad Acerbi e Patric. Recuperato Lazzari, in attacco la consueta coppia Immobile-Correa
- di Redazione SkySport24

Statistiche e curiosità

Questo sarà il primo confronto ufficiale tra Lazio e Bayern Monaco. La Lazio ha perso solo una delle sei partite di Champions League contro squadre tedesche (2 vittorie, 3 pareggi) ed è sempre rimasta imbattuta in casa.

- di Redazione SkySport24
Il Bayern Monaco è imbattuto da cinque trasferte di Champions League contro squadre italiane (3 vittorie, 2 pareggi). Le sue due precedenti visite in Champions allo Stadio Olimpico hanno prodotto 13 gol, inclusa una vittoria per 7-1 contro la Roma nell'ottobre 2014.
- di Redazione SkySport24

La Lazio ha raggiunto la fase a eliminazione diretta della Champions League per la prima volta dopo 21 anni (1999/00), il periodo di assenza più lungo di sempre tra due partecipazioni a questa fase per un singolo club nella competizione.

- di Redazione SkySport24
Il Bayern Monaco ha raggiunto la fase a eliminazione diretta per la tredicesima stagione consecutiva, solo il Real Madrid (24) e il Barcellona (17) hanno una striscia aperta più lunga. Sono arrivati ai quarti di finale in 10 di queste 12 precedenti edizioni.
- di Redazione SkySport24
Dalla scorsa stagione, il Bayern Monaco ha vinto 16 delle 17 partite di Champions League (1 pareggio), con una differenza reti complessiva di +48 (61 gol fatti, 13 subiti): quattro vittorie in più rispetto a qualsiasi altra squadra nel periodo (PSG, 12).
- di Redazione SkySport24
Il Bayern Monaco non ha trovato il gol solamente in una delle ultime 27 partite di Champions League (0-0 contro il Liverpool ad Anfield, febbraio 2019), mentre la Lazio non ha tenuto la porta inviolata nelle ultime 17 gare della competizione, riuscendoci per l’ultima volta 17 anni fa, nel settembre 2003 in casa del Besiktas (2-0).
- di Redazione SkySport24
Il numero Expected Goals contro registrato dal Bayern Monaco di 9,08 nelle sei partite del girone è stato il secondo più alto dopo il Mönchengladbach (11,77) tra le squadre rimaste nella competizione, con Manuel Neuer che ha fatto più parate di qualsiasi altro portiere durante la fase a gironi (27).
- di Redazione SkySport24
La Lazio ha vinto solo due delle sei partite della fase a gironi di questa Champions League, il peggior risultato tra le squadre qualificate agli ottavi (al pari di Atlético Madrid e Borussia Mönchengladbach).
- di Redazione SkySport24
La Lazio ha segnato e subito almeno un gol in ciascuna delle ultime 12 partite di Champions League, record per un club nella storia del torneo.
- di Redazione SkySport24
Ciro Immobile della Lazio ha segnato otto gol nelle sue nove partite da titolare in Champions League, mentre ciascuno dei suoi ultimi tre gol nella competizione è arrivato dal dischetto. I suoi cinque centri in questa stagione sono il miglior risultato per un giocatore italiano in un’edizione di UCL da Alessandro Del Piero nel 2008/09 (5).
- di Redazione SkySport24
L'attaccante del Bayern Monaco Robert Lewandowski ha segnato 31 gol in 33 partite di Champions League dall'inizio della stagione 2017/18, più di qualsiasi altro giocatore nel periodo (Cristiano Ronaldo, 29 gol in 34 partite).
- di Redazione SkySport24
Il 20% dei gol in Champions League segnati dai giocatori della Lazio è arrivato dall'attuale tecnico Simone Inzaghi (15 su 75). È stato il miglior marcatore del club l'ultima volta che la Lazio ha raggiunto la fase a eliminazione diretta della competizione (9 gol nel 1999/00).
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche