Real-Atalanta, Zidane: "Ritorno di Cristiano Ronaldo a Madrid? Sì, può darsi". VIDEO

champions

Alla vigilia del ritorno degli ottavi di Champions contro l'Atalanta, l'allenatore francese non ha escluso il ritorno del portoghese al Real Madrid: "Può darsi, lo conosciamo e ho avuto la fortuna di allenarlo, è un attaccante impressionante. Vedremo cosa accadrà in futuro, è un giocatore della Juventus", ha detto nell'intervista rilasciata a Sky Sport

REAL MADRID-ATALANTA LIVE

L’eliminazione dalla Champions League della Juventus ha scatenato diverse voci in Spagna, sulla possibilità che Cristiano Ronaldo possa tornare al Real Madrid. È un’ipotesi che Zinedine Zidane non esclude, nell’intervista rilasciata a Sky Sport: "Può darsi. Conosciamo Cristiano, la persona che è e cosa ha fatto qui. Ma è un giocatore della Juventus. Io ho fatto ciò che dovevo con lui, ora vedremo cosa accadrà in futuro. Ho avuto la fortuna di allenarlo perché è veramente impressionante". Guardando alla partita con l’Atalanta, Zidane vuole tenere comunque alta la concentrazione. "Non sono tranquillo, nel calcio non esiste. Bisogna fare una grande prestazione per passare il turno, non si può andare al 95% perché loro verranno qui per vincere. Servirà il miglior Real Madrid. Non mi aspetto qualcosa di diverso, l'Atalanta gioca sempre nella stessa maniera: attacca e segna tanto, è una grande squadra. È vero che all'andata è cambiato tutto dopo poco tempo, ma si sono dette tante cose, sono arrabbiati giustamente per l'espulsione che è stata severa, ma anche noi preferiamo giocare 11 contro 11 perché poi è stata diversa anche la nostra partita", ha spiegato l’allenatore degli spagnoli.

Il rientro di Benzema e Sergio Ramos

leggi anche

Piccinini: "CR7? Nessuno garantisce la Champions"

Per la partita di ritorno, il Real Madrid potrà contare su Benzema e Sergio Ramos. "Abbiamo recuperato giocatori importanti, per un allenatore è significativo perché sono elementi fondamentali. Adesso abbiamo il ritorno e sappiamo che dobbiamo fare una grande partita perché giochiamo contro una bella squadra. Casemiro? Un allenatore vuole sempre avere a disposizione i giocatori, ma quando capitano queste cose non si può fare nulla. È il migliore in quello che fa, ma gli altri hanno caratteristiche diverse", ha spiegato Zidane.

I problemi di Hazard

In conferenza stampa, l’argomento principale è stato Eden Hazard, che non si è allenato con la squadra e non sarà nuovamente a disposizione per la gara con l’Atalanta. "Non è in condizione, ma non posso spiegare nulla al momento. Non sarà a disposizione, speriamo che non sia nulla di grave. Ha tutto il nostro supporto, vogliamo vederlo di nuovo in campo, vogliamo aiutarlo. Ha un contratto lungo e prima o poi arriverà il suo momento. Sono cose che non hanno una spiegazione, accadono nel calcio. Abbiamo gente competente nello staff medico, spero che tutti possano rientrare nel minor tempo possibile" ha detto Zidane. Quindi, si è espresso così sulle difficoltà della partita: "Sarà come una finale, affrontiamo una squadra di qualità e dobbiamo rispondere con una gran partita. Aver vinto 1-0 all'andata non significa niente. Il fatto che io non mi lamenti non significa nulla, domani non mi metterò a gridare o fare cose che non appartengono al mio carattere".

Benzema: "Ritorno di CR7? Non posso rispondere"

vedi anche

Dalla Spagna: Mendes sonda ritorno di CR7 al Real?

Insieme a Zidane, anche Karim Benzema ha presentato la sfida in conferenza stampa. "Dobbiamo avere ambizione e voglia di vincere, l'Atalanta è valida e non sarà una partita semplice" ha esordito l’attaccante. Il francese poi ha commentato le voci di mercato, a cominciare da Cristiano Ronaldo: "Io e lui abbiamo fatto molte cose qui, ma sono passati tre anni, gioca in un'altra squadra. Io non sono il presidente o l'allenatore, non so come stia alla Juve, quindi non posso rispondere su un suo eventuale ritorno. Haaland? Si parla sempre dei giocatori nuovi. Sta segnando tanto col Borussia Dortmund, se dovesse arrivare al Real Madrid sarà il benvenuto. Non credo che il calcio spagnolo sia in difficoltà, siamo tutti più o meno sullo stesso livello".

Benzema, apertura al rinnovo

"Gioco nel Real Madrid, sono in grado di sopportare le pressioni, anche se non è semplice segnare tanto" ha proseguito il giocatore. Benzema è da 12 anni con gli spagnoli e la sua esperienza potrebbe proseguire ancora: "Per me la porta è sempre aperta, ho la fortuna di giocare nel miglior club del mondo e mi alleno per essere sempre al massimo. Mi piace giocare a questi livelli e mi trovo benissimo a Madrid. Non è che devo salvare la squadra in ogni partita, do un aiuto. Tutti cercano di segnare, a volte conta anche la fortuna".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport