Dalla Spagna: Cristiano Ronaldo torna al Real Madrid? L'agente ci prova

Calciomercato

L'indiscrezione arriva da "El Chiringuito": il procuratore del portoghese, Jorge Mendes, avrebbe sondato con il Real la possibilità di un ritorno a Madrid. Mentre il protoghese continua il suo silenzio che dura dal'eliminazione di Champions

CAGLIARI-JUVE LIVE

La suggestione arriva dalla Spagna: Cristiano Ronaldo-Real Madrid, operazione bis? L’indiscrezione è di Josep Pedrerol, giornalista de El Chiringuito, sempre molto attento a ciò che concerne le vicende del club madrileno. Secondo il cronista, infatti, il procuratore del portoghese, Jorge Mendes, avrebbe sondato con la dirigenza del Real la possibilità di un ritorno dell’attaccante. Una chiacchierata informale e un’operazione complessa (come sottolineato anche dal quotidiano Marca) a tre anni di distanza dall’addio che, in termini di trofei internazionali, non ha portato benefici a nessuna delle due parti. Le tensioni che avevano portato alla separazione sembrano essere superate, con alcuni vecchi compagni di squadra che negli ultimi mesi avrebbero strizzato l’occhio a un possibile ritorno di CR7 (da ultimo Sergio Ramos).

Quanto vale oggi Ronaldo?

vedi anche

Ramos: "CR7 via dal Real, ci hanno perso entrambi"

Il suo contratto con la Juve da 30 milioni netti a stagione scadrà nel 2022. Il club bianconero dovrebbe ricavare dal suo cartellino una cifra fra i 25 e i 30 milioni per evitare una minusvalenza. Che invece è stata fatta lo scorso settembre per Gonzalo Higuain, pur di liberarsi di un ingaggio alto come era quello del Pipita. 

Il silenzio di Ronaldo

Detto questo, Ronaldo (che lontano dall’Italia dovrebbe anche rinunciare ad alcuni sgravi fiscali di cui gode attualmente) sta benissimo a Torino dove la famiglia si è ambientata nel migliore dei modi. Dipende tutto da quello che deciderà di fare, perché quando si parla di giocatori di questo valore (e con questi ingaggi) alla fine sono loro che decidono quando e dove andare. Ma che vuole fare Ronaldo? Dopo la cocente eliminazione dalla Champions (altro tassello da incastrare nel prospetto finanziario della società), non ha ancora parlato. Nessuna dichiarazione alla stampa dopo l’uscita dall’Europa né un post sui social, come invece abitualmente ha fatto dopo ogni partita. Un silenzio attorno al quale tutti si interrogano. Quando lo romperà, saranno le sue parole a definire e rendere chiaro il suo futuro.

Zidane: "Tutti sanno cosa rappresenta Cristiano per Madrid"

Di Ronaldo ha parlato Zinedine Zidane nella conferenza stampa alla vigilia della gara fra Real Madrid ed Elche: "Tutti sanno che cosa rappresenta Cristiano per il Madrid, il ricordo che tutti abbiamo di lui. Quello che ha fatto qui è stato magnifico. Ma ora è un giocatore della Juve lo sta facendo al meglio. Non posso dirvi nulla, se ne dicono tante di questi tempi..."

Dubbi Real

Qualora fosse CR7 a chiedere la cessione alla Juve, la società bianconera non si opporrebbe, consapevole di andare a andare a risparmiare un ingaggio di circa 30 milioni netti. Ingaggio che rappresenterebbe però un problema anche per il Real Madrid. In piena pandemia, il club spagnolo (come il Barcellona) è chiamato a ridurre i costi per rientrare di un debito multimilionario. Motivo per cui risulta complicato, al di là dell'aspetto emotivo, immaginare un investimento così oneroso per un giocatore che, poco più di un mese fa, ha compiuto 36 anni. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche