Real Madrid-Atalanta, Gasperini: "Qualificazione compromessa dagli episodi"

atalanta
©Getty

L'allenatore dell'Atalanta commenta l'eliminazione dalla Champions per mano del Real Madrid: "Loro molto forti ma noi ci abbiamo messo del nostro, potevamo fare meglio. Scelte di formazione? Rifarei tutto. Usciamo dalla competizione a testa alta, dobbiamo essere soddisfatti del percorso fatto. Ora testa al campionato, vogliamo arrivare tra le prime quattro"

REAL MADRID-ATALANTA 3-1, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO

"Gli episodi hanno compromesso questa qualificazione, sarebbe stata già difficile e si complica quando regali questo tipo di gol". Gian Piero Gasperini analizza così l'eliminazione della sua Atalanta agli ottavi di Champions League per mano del Real Madrid con il 3-1 in Spagna dopo lo 0-1 di Bergamo. "C'erano tutte le condizioni per giocare una bella partita ma questa gara ha preso una strada sbagliata - spiega l'allenatore a Sky Sport - noi ci abbiamo messo del nostro e potevamo fare meglio".

"Zapata e Ilicic erano il piano per cambiare la partita"

approfondimento

Man City ai quarti senza problemi: 2-0 al Gladbach

"Rifarei tutte le scelte che ho fatto" dice Gasperini spiegando lo schieramento di partenza. L'allenatore commenta così l'ingresso a gara in corso di Zapata: "Duvan nelle ultime cinque partite ha sempre giocato degli spezzoni, ha avuto qualche problemino fisico. Nel mio piano di gara c'era di avere delle opportunità nel secondo tempo e magari giocare anche i supplementari. Purtroppo sui primi due gol abbiamo commesso degli errori, altrimenti sono convinto che avremmo avuto ancora modo di giocarci le nostre possibilità. Lo stesso discorso di Zapata l'avevo fatto in partenza per Ilicic". La chiave di lettura per Gasperini è una:  "Non abbiamo fatto la partita che speravamo, abbiamo giocato meno bene del solito sotto l'aspetto tecnico. Non ci siamo espressi come a volte facciamo e questo è il rammarico maggiore. I passaggi sono il linguaggio della squadra, se non trasmetti bene la palla non parli bene e noi abbiamo sciupato tante possibilità di sviluppare il gioco nel modo che ci piace. Potevamo essere più precisi, speravo anche che con il passare dei minuti saremmo migliorati: questa sera non è successo".

"Testa al campionato, vogliamo arrivare tra le prime 4"

L'anno scorso il Psg, questo il Real. L'Atalanta in Champions si è fermata per due volte di fronte alle big. "Sono esperienze sempre fantastiche per allenatore, società e giocatori - le definisce Gasperini - noi dobbiamo essere soddisfatti. Abbiamo eliminato l'Ajax e vinto a Liverpool. Secondo me c'erano le condizioni per fare meglio in queste due partite, purtroppo tra andata e ritorno poteva andare diversamente". Ora la testa va al campionato: "Di certo ora ci resta il campionato fino a maggio, quando ci sarà un appuntamento di prestigio come la finale di Coppa Italia. Da questa partita dovremo uscirne con energie nervose da immettere in un campionato difficile, complicato. Dovremo essere al meglio per chiudere tra le prime quattro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche