Milan-Atletico, Pioli in conferenza stampa: "Dove non c'è esperienza arrivano le idee"

champions

L'allenatore rossonero ha parlato alla vigilia della sfida con i Colchoneros di Simeone: "Siamo giovani. Dove non arriva l'esperienza arrivano le idee e l'entusiasmo. Atletico fortissimo, non dovremo mai perdere la concentrazione. Florenzi e Kjaer? Valuteremo dopo l'ultimo allenamento". Prima di lui in conferenza anche Brahim Diaz: "In Italia tanti giovani di talento, io ho sempre avuto la fiducia del mister. Io leader? L'obiettivo è aiutare la squadra". 

MILAN-ATLETICO LIVE

1 nuovo post
Come sta Giroud?
"Sta meglio. Chiaro che ha perso un po' di ritmo, ci vuole poco ai nostri livelli, ma i 45 minuti giocati a La Spezia hanno fatto crescere la sua condizione"
- di fabrizio.moretto.1992
Alzare l'asticella quest'anno cosa vuol dire? Cosa vede in più nel suo gruppo?
"Vuol dire essere competitivi con le squadre più forti d'Europa. Ci è mancato qualcosa a Liverpool, dove il livello è stato altissimo. Adesso abbiamo l'opportunità di dimostrare che abbiamo imparato qualcosa. Ad Anfield abbiamo giocato bene per tanto tempo, è mancato un po' di dinamismo in alcune fasi, domani dovremo essere bravi per tutti i 90 minuti"
- di fabrizio.moretto.1992
Si aspettava che Brahim fosse così decisivo?
"Noi non avevamo nessun dubbio sulle capacità di Diaz. La cosa che sta facendo molto bene è attaccare l'area avversaria e aiutare la squadra in entrambe le fasi di gioco"
- di fabrizio.moretto.1992
Com'è stato il day-after per la famiglia Maldini?
"È stata una giornata normale. Abbiamo fatto lavoro di scarico, superando due partite che erano importanti e difficili"
- di fabrizio.moretto.1992
Tanti giovani in questo Milan. Si sente particolarmente fiero di questo lavoro?
"Il merito è prima di tutto il club perché hanno seguito questa linea e presi giocatori di talento. Siamo ancora all'inizio del nostro percorso, dobbiamo continuare a lavorare con umiltà. Serve rispetto degli avversari, ma anche consapevolezza dei propri mezzi"
- di fabrizio.moretto.1992
Questa partita rappresenta un primo bivio?
"Chiaro che vogliamo lasciare lo 0 nella casella dei punti. Non sarà una partita decisiva, ma importante sì"
- di fabrizio.moretto.1992
Proverete voi a fare la partita?
"L'idea era anche farlo a Liverpool, poi l'inizio arrembante ci ha complicato i piani. Noi giocheremo per comandare la partita, poi ci sono gli avversari che possono costringerti a trovare strade alternative. Affronteremo una squadra matura, con giocatori pronti a colpirti in qualsiasi momento"
- di fabrizio.moretto.1992
Ritorno in Champions a San Siro, contro la stessa squadra che aveva chiuso il cerchio...
"Sicuramente prenderemo l'energia di San Siro, ma al momento c'è tanta concentrazione per preparare una partita difficile"
- di fabrizio.moretto.1992
ORA PIOLI NELLA ONE-TO-ONE CON SKY SPORT
- di fabrizio.moretto.1992
È TERMINATA LA CONFERENZA STAMPA DI PIOLI!
- di fabrizio.moretto.1992
Affronti un allenatore che ha fatto la storia dell'Atletico. Pensi di poter rimanere tanti anni al Milan? La squadra ti assomiglia nella stessa maniera?
"Nella mia testa il rapporto che ho creato col club e i giocatori non ha data di scadenza. Abbiamo le stesse motivazioni per fare bene. Poi il futuro... intanto pensiamo alla partita di domani che è importante e la dovremo affrontare con entusiasmo, consapevoli delle nostre qualità"
- di fabrizio.moretto.1992
Ieri c'è stato il ritorno in gruppo di Kjaer. Chi recupera in vista di domani?
"Per Florenzi e Kjaer saranno decisivi gli ultimi allenamenti. Per gli altri più probabile un ritorno dopo la sosta"
- di fabrizio.moretto.1992
A che punto è Theo dal punto di vista difensivo? Si aspetta ancora qualcosa in più?
"Sta crescendo tanto anche sotto quel punto di vista. Sabato ha fatto una partita attenta, lavorando bene: una delle migliori gare per la completezza della sua prestazione. In avanti sta anche variando il suo modo di attaccare, sta toccando vette altissime di prestazione"
- di fabrizio.moretto.1992
In ottica qualificazione, questa può essere già una partita fondamentale sfruttando l'entusiasmo di San Siro?
"Sicuramente la voglia e l'entusiasmo di fare la partita domani sera non ci mancheranno. Sarà una partita importante, ma non fondamentale"
- di fabrizio.moretto.1992
Come ha visto Giroud nell'ultima partita? Come potrà essere utile in ottica Champions?
"Ai nostri livelli perdere due settimane di preparazione ti fa perdere ritmo. Il minutaggio di La Spezia è stato utile per recuperare la condizione e crescerà nelle prossime partite"
- di fabrizio.moretto.1992
In che cosa deve migliorare questo Milan per essere all'altezza della Champions?
"Il livello è molto alto. I particolari fanno la differenza, abbiamo commesso qualche errore tecnico in un paio di situazioni e ci hanno punito subito. Dovremo giocare semplice, veloci, senza sbagliare scelte. Gli avversari possono colpirti in ogni momento, e parliamo di avversari che hanno battuto Real Madrid, Barcellona e sono arrivati in finale"
- di fabrizio.moretto.1992
Domani arrivano a San Siro i campioni di Spagna, anche se reduci da un momento no. Come si batte questo Atletico e che gara si aspetta?
"Non credo siano in un momento no, hanno solo perso l'ultima partita. È una squadra molto forte, molto solida. Un allenatore molto preparatore e dei giocatori di grandissimo livello, soprattutto esperti e pronti a colpire in ogni momento. Dovremo fare una partita di altissimo livello, restando sempre concentrati"
- di fabrizio.moretto.1992
Il Milan è una squadra giovane, ma in maniera anomala. Ci si attende che eccedano in certi atteggiamenti, mentre loro sono adulti nel modo di porsi. È così?
"Stiamo facendo le nostre esperienze. Stiamo sfruttando il nostro percorso per fare qualcosa di meglio. Siamo giovani e questo ti dà dei vantaggi: dove non arriviamo con l'esperienza, dobbiamo arrivare con le idee e l'entusiasmo, quello che ci daranno i nostri tifosi"
- di fabrizio.moretto.1992
INIZIA ORA LA CONFERENZA STAMPA DI PIOLI
- di fabrizio.moretto.1992
Ti senti uno dei leader di questa squadra? Quanto è speciale il rapporto all'interno dello spogliatoio?
"Per quanto riguarda i compagni vale la regola 1 per tutti, tutti 1 per uno. Ognuno contribuisce con ciò che sa fare meglio, c'è una grande armonia ed è anche grazie al mister. Dobbiamo migliorare, abbiamo davanti match importanti. Io sono felice di questa responsabilità che mi è stata affidata, i miei compagni mi aiutano e non mi fanno mai sentire solo. Non mi sento un leader"
- di fabrizio.moretto.1992

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche