Zenit-Juventus, Allegri: "Gioca De Ligt, Chiellini riposa. Dybala pronto per l'Inter"

juventus
©Getty

Bianconeri impegnati a San Pietroburgo contro lo Zenit nella terza giornata di Champions League. L'allenatore nel prepartita: "Gioca De Ligt e riposa Chiellini. Cinque vittorie di fila? Siamo cresciuti nello spirito di gruppo. Dybala resta a Torino e potrebbe tornare tra i convocati con l'Inter"

ZENIT-JUVE LIVE

INFERMERIA JUVE, IN CHAMPIONS TORNA DE LIGT

Tempo di prepartita per Massimiliano Allegri. Mercoledì sera alle 21 la sua Juventus sarà ospite dello Zenit nella terza giornata della fase a gironi di Champions League e l'allenatore della Juventus ha presentato la trasferta di San Pietroburgo in conferenza stampa.

leggi anche

Bonucci: "Dieci anni fa potevo andare allo Zenit"

Che squadra è lo Zenit?

"Lo Zenit è una buona squadra, una squadra europea, che gioca un discreto calcio e a Londra contro il Chelsea ha fatto bene. Per noi è una tappa importante perché ci permetterebbe con un risultato positivo di aumentare le percentuali di passaggio del turno".

De Ligt recuperato? Qualcuno deve riposare? 

"De Ligt è recuperato e gioca, altrimenti avrebbe giocato Rugani. Chiellini riposa. De Ligt, Bonucci, Alex Sandro e Szczesny giocano. Poi gli altri devo ancora vedere come stanno. Arthur avrà un minutaggio maggiore, non so se partirà dall'inizio o a gara in corso".

Come sta Morata?

"Morata sta bene, ha recuperato in pieno e potrebbe partire dall'inizio".

Quali sono le condizioni di Dybala?

"Sta lavorando bene, non ha ancora lavorato con la squadra. Dovrebbe essere quasi sicuramente a disposizione con l'Inter. La partita di domenica? Inutile parlarne ora, domani abbiamo un matchball che dobbiamo sfruttare".

Ha in mano la sua Juve adesso?

"Questa espressione mi fa sorridere. Io ho a disposizione giocatori bravi, normale che all'inizio non conoscevo tutti bene. In questo momento la squadra ha piacere anche a difendere e questa è una bella cosa. Nei momenti fondamentali della stagione la palla scotterà e per questo dovremo farci trovare pronti al momento giusto".

Il prossimo obiettivo della Juve?

"Prima della sosta di novembre abbiamo la possibilità di rimanere attaccati alle prime e di superare il turno di Champions, per il resto vedremo".

Si è abituato alle polemiche arbitrali?

"Ne ho già parlato domenica dopo la partita contro la Roma: credo che ognuno di noi avrebbe da recriminare qualcosa dopo ogni partita e credo che tra gli arbitri italiani ci sia un cambio generazionale. Sono bravi, sono aiutati dal Var. Bisogna dargli tempo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche