Real Madrid-Psg, Ancelotti: "Daremo al Bernabeu ciò che vuole"

champions

L'allenatore del Real Madrid ai microfoni di Sky alla vigilia della partita del Bernabeu, ritorno degli ottavi di finale (mercoledì 9 marzo alle 21): "Si può vincere anche con un solo gol di scarto, tutti pensano a una grande rimonta ma serve una partita intelligente. La possibile assenza di Mbappé non cambia i nostri piani. Vogliamo regalare a Florentino Perez i quarti di finale per il suo compleanno"

REAL-PSG LIVE

Vincere per ribaltare lo 0-1 dell'andata: è l'obiettivo del Real Madrid, che mercoledì sera ospita al Bernabeu il Paris Saint-Germain nella partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. "Si può vincere anche con un solo gol di scarto, è un risultato abbordabile da recuperare - ricorda a Sky Sport Carlo Ancelotti - tutti pensano a una grande rimonta ma non serve una partita da pazzi. Serve una partita intelligente". L'allenatore del Real ricorda anche che la forza del Bernabeu "conta parecchio: sappiamo cosa vuole e domani gli daremo quello che vogliono. Non credo vogliano la vittoria ma una squadra “enchufada” (sul pezzo, ndr) e domani saremo così. La partita vale il pass per i quarti di finale di Champions, la competizione più importante".

"Mbappé in dubbio? I nostri piani non cambiano"

leggi anche

Botta per Mbappé: resta in dubbio per il Real

Nel PSG è in dubbio Mbappé: "Questo non cambia i nostri piani - ricorda Ancelotti - prepariamo la partita pensando che il nostro avversario schiererà la formazione migliore. Anche perché ci sono Messi, Neymar Verratti: non pensiamo alle loro individualità, vogliamo fare una partita diversa rispetto all'andata". Real che non avrà invece Casemiro: "Si tratta di un giocatore insostituibile per caratteristiche: al suo posto giocherà uno tra Kroos e Camavinga. Vedremo se Kroos è al 100 per cento, sennò non gioca". Con un messaggio per il presidente Florentino Perez, che compie 75 anni alla vigilia della partita. "Spero di regalargli i quarti - sorride Ancelotti - sarebbe un regalo in ritardo ma gli ho detto di aspettare".

Modric: "Spero in una bella accoglienza per Ramos"

Nel centrocampo del Real potrebbe esserci spazio per Luka Modric. Il 37enne croato si è concentrato in conferenza stampa anche sul ritorno di Sergio Ramos a Madrid: "Il Bernabeu deve accoglierlo con affetto, è una leggenda e il miglior difensore che è passato di qui. Domani abbiamo bisogno del nostro stadio". Nessuna paura della pressione: "Siamo la migliore squadra nella storia del calcio, per questo abbiamo sempre pressione su di noi. Infortunio Mbappé? Non ne abbiamo parlato, spero stia bene. non esiste un giocatore che non vorrebbe giocare in squadra con Mbappé". C'è anche un messaggio che va oltre il calcio: "Tutti speriamo che la guerra in Ucraina finisca presto. Io ne ho vissuto una, muore gente innocente".