Braga-Napoli, Garcia: "Kvara ha bisogno di ritrovare ritmo, noi dovevamo chiuderla prima"

napoli

L'allenatore del Napoli analizza il successo sul Braga: "Oggi contava vincere e nel complesso abbiamo fatto una buona gara. Speriamo di segnare più gol quando creiamo così tante occasioni. Nel finale con cinque difensori? Volevamo vincerla e loro avevano messo giocatori forti di testa"

E' tutto sommato soddisfatto, Rudi Garcia, al termine della gara vinta dal Napoli a Braga per 2-1. Tante le occasioni create, un gol segnato con Di Lorenzo e l'autorete di Niakate che ha regalato il successo agli azzurri: "Abbiamo fatto nel complesso una buona gara, l'obiettivo era vincere - spiega - Abbiamo fatto un bel primo tempo, siamo stati sfortunati su alcuni tiri. Nel secondo abbiamo anche iniziato bene poi loro sono saliti di più, hanno portato più giocatori in area e dobbiamo essere più bravi a difendere come blocco squadra. Sulle ripartenze dovevamo fare meglio perché abbiamo avuto tante occasioni per il 2-0 e ci saremmo messi al riparo da sorprese. Ma nonostante l'1-1 siamo ripartiti ed  poi è arrivato il secondo gol".

"Siamo l'unica italiana ad aver vinto in Champions"

Come detto, rispetto alla mole di gioco creata e alle occasioni avute, il Napoli ha faticato a segnare; "Speriamo di segnare più gol quando abbiamo così tante opportunità - spiega ancora Garcia - Vincere fuori casa in Champions non è mai facile, siamo l'unica italiana ad aver vinto, ovvio non è andato tutto perfettamente ma il lavoro serve anche a migliorare. Non dimentichiamo che abbiamo perso anche uno dei centrali, Rrahmani, bruciando così anche uno slot e quando hai solo due slot è più difficile gestire i cambi. Sono contento però di tutti gli ingressi, ci hanno aiutato a vincerla. E' una vittoria del gruppo".

napoli_esulta_4

vedi anche

Gli highlights di Braga-Napoli 1-2

"Kvara? Ha bisogno di giocare, deve ritrovare ritmo"

Sulle condizioni di Kavaratskhelia: "Ha bisogno di giocare e di ritrovare ritmo, in una gara così era importante la fase offensiva a cui ha partecipato, ma c'è anche la parte difensiva, Osimhen ha lottato molto anche, perché quello che mi aspetto dai miei giocatori è lottare e difendersi insieme".

"Cinque difensori alla fine? Loro avevano giocatori forti di testa"

Nel finale il Napoli si è protetto addirittura con 5 difensori: "Loro hanno fatto entrare anche giocatori forti di testa, se ti mancano giocatori come Cajuste che ti può aiutare fisicamente a centrocampo allora fai entrare un altro difensore e ogni allenatore al mondo lo fa. Mi interessa però che abbiamo fatto di tutto per trovare questa vittoria e prepareremo una bellissima serata con i nostri tifosi per affrontare il Real. L'obiettivo era vincere stasera".

di_lorenzo_pagelle

leggi anche

Solito super Di Lorenzo: pagelle di Braga-Napoli