Caricamento in corso...
13 agosto 2017

Carpi, Calabro: "Tanto da migliorare"

print-icon
Calabro, Carpi

Calabro, Carpi (ph Carpifc.com - fotostudio Silmar)

Nonostante il successo ai rigori sulla Salernitana che ha permesso alla sua formazione di proseguire il cammino in Coppa Italia, l’allenatore biancorosso lancia un messaggio al gruppo: "C’è tanto da migliorare"

Una gara spettacolare che si è conclusa con il successo ai rigori sulla Salernitana per 7-6, Carpi che supera il terzo turno eliminatorio e prosegue la sua avventura in Tim Cup. Obiettivo centrato, ma con riserva: questo in sintesi il pensiero del nuovo allenatore biancorosso Antonio Calabro. "Nonostante la vittoria dobbiamo continuare a lavorare soprattutto sulle situazioni che non sono andate bene contro la Salernitana, c’è tanto da migliorare. Ma ho a disposizione un gruppo molto serio che vuole imparare e che ha dimostrato di lottare per la maglia. Permettetemi poi di dire che Jerry Mbakogu è stato il leader incontrastato in campo. Si è caricato la squadra sulle spalle e si è mosso tanto insieme a Nzola. E’ un giocatore sul quale faccio molto affidamento in campo e fuori dal campo", le parole dell’allenatore del Carpi.

Calabro: "Non abbiamo mai mollato"

Calabro prosegue poi nella sua analisi e, al di là dei miglioramenti da fare, gli aspetti positivi non mancano: “Abbiamo recuperato una partita che si era messa subito in salita per noi e quando sembrava che potessimo riequilibrarla, abbiamo anche subito il loro secondo gol. Ma i miei ragazzi non hanno mai mollato e hanno sempre creduto nella possibilità di ribaltare il risultato. Ce l’abbiamo fatta e vogliamo condividere questo risultato con il nostro pubblico che ci ha accompagnato per tutta la gara dimostrando di avere fiducia nella squadra e nel progetto”, ha concluso l’allenatore del Carpi.

Colombi: "Rigori parati? Studio della situazione e concentrazione"

Tra i protagonisti del successo del Carpi sulla Salernitana c’è sicuramente il portiere Simone Colombi: "Le parate sui rigori? Sono frutto di studio della situazione e di concentrazione. Sono molto contento che siano servite per superare il turno, così ci siamo regalati una bella serata allo stadio di Torino col Toro. Fa piacere affrontare avversari di questo livello anche perché ce lo siamo meritato", le sue parole. "Ci abbiamo sempre creduto anche quando stavamo sul 2-0 e sembrava finita o sul 3-2 all’inizio dei supplementari. Siamo un gruppo che lavora e ha voglia di applicare sul campo quello che il mister ci chiede ma logicamente stiamo insieme solo da un mese e abbiamo bisogno di più tempo per oliare i nuovi meccanismi. C’è un’impostazione diversa, il mister ci sta motivando e dopo la sconfitta col Benevento, stiamo ripartendo con gente nuova che ha entusiasmo e tanta voglia di fare bene", ha concluso Colombi.