Donnarumma, fischi e cori contro: la difficile serata del portiere del Milan contro il Verona

Coppa Italia

Il portiere rossonero contestato da una frangia dei tifosi milanisti prima e durante la partita di Coppa Italia contro l'Hellas Verona. La causa è nelle indiscrezioni dei giorni scorsi su una possibile rescissione del contratto

DONNARUMMA CONTESTATO: MIRABELLI - GATTUSO - GLI SVILUPPI

COPPA ITALIA, IL RACCONTO DI MILAN-VERONA

Una serata difficile per Gigio Donnarumma prima e durante la partita di Coppa Italia contro il Verona: il portiere del Milan è stato infatti duramente contestato da una parte dei tifosi rossoneri

I motivi della contestazione

Donnarumma è stato protagonista di un complicato rinnovo di contratto estivo; rinnovo poi giunto al termine di un'autentica telenovela e con il portiere riaccolto con (apparente) entusiasmo dal pubblico di San Siro nella prima gara stagionale di Europa League contro il Craiova; le ultime voci e soprattutto le ragioni di un possibile e nuovo addio del giocatore, hanno scatenato la rabbia di una frangia del tifo rossonero nel prepartita di Milan-Verona.

Cori e striscione contro

Prima i cori di una frangia della Curva Sud, poi i fischi all'annuncio delle formazioni al numero 99 rossonero, prima di lasciare spazio ad un lungo striscione che lo invita ad "andare via" perché "la pazienza è finita". Il tutto segno tangibile di una frattura che, al momento, appare complicata da ricomporre.

Fischi ad ogni pallone toccato

Come se non bastasse, durante la partita non sono mancati fischi ad ogni pallone toccato dal portiere. A questo punto, il futuro sembra vedere Donnarumma sempre più lontano dal Milan.

Le parole di Abbiati

Intanto il club manager del Milan (nonché ex portiere rossonero) Christian Abbiati, nel prepartita si è deto convinto che Donnarumma "possa restare al Milan per molti anni "Ha un contratto lungo con noi, si allena bene e lavora sodo. Sta pensando al Milan e sta cercando di aiutare la squadra a ottenere risultati positivi. Poi probabilmente qualcuno lo contesterà ma il ragazzo è sereno".

Bonucci lo sprona, poi Gigio a testa bassa

Poco prima dell'inizio della partita, quando le squadre erano a metà campo, Donnarumma ha ricevuto l'abbraccio di tutti i compagni di squadra. Bonucci, il capitano, lo ha poi spinto verso la curva, quasi ad incitarlo per cercare un "chiarimento" con i tifosi che lo contestavano. Il portiere ha giocato il primo tempo proprio sotto la Curva Sud; a fine primo tempo ha lasciato il campo scuotendo la testa. Il successo per 3-0 contro il Verona non ha probabimente reso meno amara la serata di Donnarumma. In tribuna, uno accanto all'altro, anche Han Li, Fassone e Mirabelli.

I più letti