Milan, la rabbia di Gattuso: "Volevo lavorare sul campo, a Roma da anni non nevicava così..."

Coppa Italia

L’allenatore del Milan ha espresso il proprio rammarico per la fitta nevicata che si è abbattuta su Roma e che ha costretto i rossoneri ad allenarsi in palestra: "Da anni qui non si vedeva la neve… Ora giocheremo ogni tre giorni, è il momento di alzare l’asticella. Con la Lazio servirà la partita perfetta"

LE PROBABILI FORMAZIONI DI LAZIO-MILAN
NEVE A ROMA, DISAGI ANCHE PER IL CALCIO

La gioia per la bella vittoria ottenuta all’Olimpico contro la Roma è già in archivio, i pensieri di Gennaro Gattuso sono unicamente rivolti alla prossima gara. Cambia l’avversario, non la città: permanenza nella Capitale per il Milan, atteso – dopo lo 0-0 dell’andata a San Siro - dalla semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Lazio di Simone Inzaghi. I rossoneri, però, sono stati costretti a fare i conti con Burian, l’ondata di freddo siberiano che ha colpito gran parte del Paese. Roma, in particolare, si è ritrovata sommersa da una fitta nevicata che ha creato parecchi disagi: a pagarne le conseguenze anche Gennaro Gattuso ed il Milan, che hanno dovuto modificare i propri piani. Impraticabili i campi dell’Acqua Acetosa, dove Bonucci e compagni avrebbero dovuto svolgere la seduta di allenamento odierna, i rossoneri sono stati costretti a lavorare nella palestra dell’Hotel Parco dei Principi. Una situazione che ha infastidito l’allenatore rossonero, che ai microfoni del canale tematico del club ha espresso tutto il proprio rammarico: "Chiaramente siamo un po’ arrabbiati – ha detto Gattuso a Milan TV -, una nevicata così a Roma non si vedeva da anni… Abbiamo lavorato in palestra, ma avrei preferito farlo sul campo". 

Ora si gioca ogni tre giorni, alziamo l’asticella. Con la Lazio servirà la partita perfetta

Poco meno di due ore unicamente in palestra dunque per i calciatori impiegati nel successo contro la Roma, il Milan è poi rimasto a riposo al Parco dei Principi, dove Gattuso ha anche ricevuto la visita di Roberto Mancini, presente nella stessa struttura con il suo Zenit San Pietroburgo. Per l’allenatore – che da quando è arrivato in panchina ha dato una svolta ai rossoneri - è giunto il momento di dare il massimo: "Adesso pensiamo a recuperare energie utili per le prossime gare – ha aggiunto Gattuso a Milan TV -, giocheremo ogni tre giorni e dobbiamo essere bravi ad alzare l’asticella. In questo periodo andremo ad affrontare squadre forti, formate da giocatori di grande livello. Per questo dobbiamo dare seguito a quanto di buono abbiamo dimostrato negli ultimi due mesi e dimostrare compattezza". Chiusura sulla Lazio: "Dobbiamo certamente stare attenti alle loro qualità, quella di Inzaghi è una squadra costruita bene, che abbina quantità e qualità. Servirà la partita perfetta. Ci sarà da stare attenti – ha concluso l’allenatore del Milan -, la cosa importante è recuperare le energie, far propri certi concetti e capire come si affrontano certe squadre".

I più letti