Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
13 gennaio 2019

Inter-Benevento, Spalletti: "Skriniar resta qui, nessuno ha i soldi per pagarlo. Gara a porte chiuse? Non è calcio"

print-icon

L'allenatore nerazzurro ha parlato dopo la vittoria contro il Benevento in Coppa Italia: "Ho vissuto male il fatto di non avere i tifosi, non è calcio e non è divertimento. Skriniar? Nessuno ha i soldi per pagarlo"

INTER SENZA PROBLEMI: 6-2 AL BENEVENTO

INTER-BENEVENTO, LA FAVOLA DI FABIO

Un, due, tre... fino a sei. Tutto facile per l'Inter contro il Benevento, 6-2 e quarti di finale di Coppa Italia contro la Lazio: doppiette di Candreva e Lautaro Martinez, poi Dalbert e Icardi (su rigore): "E' stata una partita vera - dice Spalletti a Inter TV - difficile, quando siamo andati sul 4-0 abbiamo pensato che la gara fosse finita e abbiamo sbagliato. Anche se poi i ragazzi si sono dimostrati dei professionisti e l'hanno chiusa". 

"Porte chiuse? Non è calcio"

L'Inter ha giocato senza tifosi per via della squalifica per i cori razzisti contro Koulibaly nell'ultimo Inter-Napoli (i nerazzurri hanno avuto due giornate), Spalletti ha commentato il fatto di aver giocato senza i propri sostenitori: "Ho vissuto male questa cosa, nel senso che non è una partita. Non è lo spettacolo che andiamo a richiamare: se di spettacolo si parla, è perché c'è il pubblico che viene allo stadio e si diverte. Così non è partita, non è calcio, non è divertimento: non ci si vuole stare negli stadi così".

"Skriniar fuori prezzo per tutti, resta qui"

Un commento anche sul mercato. Spalletti ha risposto così a una domanda riguardo Skriniar: "Serve un equilibrio relativo al trattamento di determinati calciatori. Nessuno ha i soldi per pagare Skriniar, resta qui: è un giocatore fuori prezzo per tutti". 

"Complimenti a tutti i ragazzi"

Spalletti si è complimentato con tutti: "I ragazzi si sono fatti trovare pronti: in queste gare il rischio è quello di abbassare un po' il livello di qualità e fare brutte figure, come accaduto l'anno scorso. Stavolta molto bene invece: si è fatto un passo  in avanti verso quel livellamento a cui aspiro gara dopo gara. Questo risultato ci permette di lavorare". E ancora: "Ranocchia, Padelli, Candreva, Gagliardini, anche chi gioca meno ha fatto molto bene. Hanno finito la gara senza costringermi a fare dei cambi differenti". 

Ranocchia: "Mi alleno per farmi trovare pronto"

Uno dei protagonisti del 6-2 è stato Andrea Ranocchia, queste le parole del centrale: "Tornare a giocare è stata una bella soddisfazione. Mi alleno sempre al massimo per sfruttare le occasioni e farmi trovare pronto. Sono contento per la mia prestazione e per quella della squadra, ora testa al campionato. In Coppa Italia ci toccherà la Lazio nei quarti, sono tutte partite decisive visto che in poche gare si arriva in finale". 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi