Milan-Napoli, Piatek: "Sono nato pronto, l'avevo detto". Gattuso: "Krzysztof un cecchino"

Coppa Italia

L'allenatore rossonero ha elogiato il suo bomber, protagonista di due reti: "Ha fatto la differenza ed è un cecchino. Abbiamo fatto una grande gara". Il commento di Piatek: "Visto? L'avevo detto che ero pronto"

I NUMERI DI PIATEK - FOTO: LA PRIMA NOTTE MAGICA DI PIATEK

MILAN-NAPOLI, PIATEK SHOW E SEMIFINALE

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Super Milan a San Siro, Piatek segna due gol e manda i rossoneri in semifinale di Coppa Italia: "Devo fare i complimenti ai miei ragazzi, abbiamo fatto una grande gara". Queste le parole dell'allenatore del Milan nel post partita: "Ci siamo difesi bene, poi con la qualità di Paquetà e la velocità di Castillejo abbiamo creato i presupposti per poterla vincere".

"Piatek ha fatto la differenza!"

Gattuso è ovviamente soddisfatto del suo nuovo bomber: “Il secondo gol se l’è inventato. Negli ultimi venti metri è un cecchino. Siamo contenti di averlo con noi, ma oggi abbiamo saputo soffrire e abbiamo difeso bene. Poi Piatek ha fatto la differenza”. E ancora: "Dobbiamo lavorare da squadra. A inizio stagione facevamo un grande calcio e ce la giocavamo a viso aperto, i gol ce li siamo fatti da soli. Ora siamo più solidi". Capitolo Bakayoko, protagonista di una buona gara: “È un vertice basso atipico, un giocatore che ribalta l’azione, ti punta e ti salta sempre. Ha grande fisicità e ci dà superiorità numerica. Poi in fase di interdizione ha imparato molto, all’inizio sbagliava parecchio, oggi si muove in diagonale e chiude le linee di passaggio. È un giocatore molto importante per noi”.

"Champions? Lavoriamo con umiltà"

Obiettivo quarto posto per il Milan: “Abbiamo avuto dei match-ball per allungare ma abbiamo sbagliato. Nel momento in cui potevamo allungare abbiamo sbagliato approccio. Dobbiamo migliorare. Ora la squadra deve volare besso e pensare a lavorare con umiltà". L'esperimento Cutrone-Piatek come centravanti può funzionare? "In questo momento preferisco avere una squadra più equilibrata. Quando abbiamo giocato con due attaccanti, anche se con interpreti diversi, la squadra non è mi è piaciuta molto”.

Piatek: "Visto? L'avevo detto che ero pronto..."

Pronti, via ed è subito gol. Piatek show all'esordio da titolare con il Milan, una sua doppietta stende il Napoli e manda i rossoneri in semifinale: "Visto? L'avevo detto che ero pronto, voglio solo giocare e fare gol". L'obiettivo del polacco, all'ottavo gol in Coppa Italia dopo gli altri 6 segnati contro il Genoa. Ai microfoni di Milan TV, l'attaccante ha commentato la sua prima doppietta in rossonero: "Mi aspettavo una notte così, è solo l'inizio. I gol sono diversi ma entrambi bellissimi. Prima della gara ho parlato con Laxalt e Borini, ho chiesto loro di darmi la palla alta e lunga perché la preferisco così. Nella seconda rete avevo di fronte Koulibaly ed è andata bene. Ora penso a Roma contro la Roma". Continua l'attaccante: "Spero che a Roma faremo ancora meglio rispetto ad oggi, voglio segnare grazie ai miei compagni". Piatek contro Milik, polacchi a confronto: "Ho parlato con Arek prima della partita, ho vinto io per questo giro!". Ora testa alla Roma. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche