Cutrone-Piatek, e ora? Milan: cronaca di un caso annunciato

Coppa Italia

Paolo Pagani

Anche se Patrick conosce bene le gerarchie, l'exploit del polacco potrebbe metterlo in discussione. E provocare la sindrome da Higuain, la crisi da mancanza di considerazione

PIATEK, IL PRIMO CORO DEI TIFOSI DEL MILAN - I NUMERI DI PIATEK

PIATEK: "SONO NATO PRONTO, L'AVEVO DETTO"

"Piatek ha fatto la differenza, negli ultimi venti metri è un cecchino". Gattuso fotografa così l’exploit del Robocop appena spiovuto dalla Bassa Slesia. "L'avevo detto che ero pronto e ho fatto doppietta. È solo l’inizio" commenta lui, il killer milanista del Napoli di Coppa Italia. Vero, è solo l’inizio. Ma di cosa? Il paragone con Ibra e Sheva, idoli rossoneri indimenticabili, affiora già nelle menti dei tifosi. E Cutrone? Il centravanti che in questi mesi ha fatto tutto quel che ci si aspettava da Higuain, 9 reti in sette partite tra campionato e Coppe, gioielli d’esecuzione gli ultimi due ai supplementari contro la Samp, deve preoccuparsi? Può essere l’inizio di un caso spinoso. Piatek titolare ieri, due gol crudeli a timbrare una serata magica, sono presupposti che non possono non pesare nella giovane mente di Patrick, per quasi tutta la partita seduto al gelo in panchina. Per ora i due centravanti non possono convivere nella stessa formazione, Gattuso in persona dixit. Dovendo scegliere, allora, chi sarà preferito d’ora in avanti? Tra il bomber spuntato dal cilindro del vivaio e quello pagato 35 milioni al Genoa, 21 gol finora in stagione con due maglie, a chi tocca? Soprattutto: Cutrone, creditore della massima fiducia sino a ieri, dovrà e saprà ingoiare il rospo polacco? O trovarsi "al di là dell’uomo", come scriveva Nietzsche, il filosofo della volontà di potenza, significa già per Piatek avere cancellato ogni concorrenza in casa? Forse è adesso il momento di porsi la domanda.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche