Fiorentina-Atalanta, Commisso risponde a Gasperini: "Mio figlio e Joe Barone minacciati"

Coppa Italia
commisso

Il presidente viola replica a Gasperini, dopo i cori durante Fiorentina-Atalanta all'indirizzo dell'allenatore nerazzurro: "Prima di parlare dei tifosi delle altre squadre, penso sia doveroso guardare cosa succede in casa propria". Percassi: "Al Franchi è stato toccato il fondo"

"Ho letto e sentito parole molto dure e offensive nei confronti dei tifosi della Fiorentina, sia da parte di Gasperini che del presidente Percassi. Prima di parlare dei tifosi delle altre squadre e della nostra in particolare, penso sia doveroso guardare cosa succede in casa propria. I tifosi della Fiorentina vanno rispettati". Con una lunga nota diffusa dai canali ufficiali della Fiorentina, il proprietario del club viola Rocco Commisso ha risposto al presidente e all’allenatore dell'Atalanta. Entrambi hanno condannato i cori provenienti dagli spalti nel corso di Fiorentina-Atalanta, indirizzati a Gasperini. “Mi è stato raccontato che dopo le dichiarazioni di Gasperini dell’anno scorso su Chiesa, il nostro giocatore a Bergamo è stato insultato per tutta la partita – prosegue Commisso –. Mio figlio e Joe Barone in questa stagione a Parma, nel match di campionato contro l’Atalanta, sono stati insultati e anche minacciati in tribuna, ma nessuno ha detto o fatto nulla, se non scaricare la colpa al personale di servizio. Io al figlio di Percassi ho dato la nostra massima ospitalità e sono rimasto a parlare con lui per diverso tempo. Anche dopo il brutto episodio di cori razzisti contro Dalbert, i commenti in casa Atalanta non sono stati di forte condanna e senza nessun indugio”.

Percassi: "L'arbitro doveva sospendere la partita"

In un’intervista rilasciata a Tuttosport, il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, è tornato sui cori contro Gasperini durante Fiorentina-Atalanta: "Gasperini al Franchi è stato il bersaglio di cori disgustosi, incivili, insopportabili. Una cosa indecente, andata avanti per tutta la partita e chiaramente ascoltata in tv, a più riprese. Tutto questo è assolutamente vergognoso. L’arbitro doveva sospendere la partita, come accade quando dagli spalti si levano ululati razzisti. Se fosse successo a Bergamo, immagino che cosa si sarebbe detto di Bergamo e dei bergamaschi. Gasperini ha reagito nel modo giusto. L’Atalanta è al suo fianco. Al Franchi è stato toccato il fondo”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.